scarica l'app
×
SCARICA L'APP
Prossimamente sugli store
iscriviti alla newsletter
×
Resta sempre aggiornato
Iscriviti alla Newsletter

UILLI

UNA PORTA APERTA PER I TUOI PROBLEMI​

È lo sportello di prossimità che prende in carico le tue necessità che emergono giorno per giorno sul lavoro, in famiglia, nel rapporto con la società e con la burocrazia. Parla con noi, lascia il tuo messaggio o scrivi. Il nostro team prenderà in carico la tua richiesta e la smisterà tempestivamente alla nostra struttura competente. Se hai una domanda, un dubbio, un problema, chiedilo alla Uil.

Telefono
06 475 3328 / 424
FAQ UILLI
Trova tutte le risposte alle domande più richieste

L’invalidità civile è una prestazione assistenziale economica riconosciuta a chi ha un’inabilità lavorativa e abbia un’età compresa tra i 18 e i 67 anni. Leggi qui per ulteriori dettagli.

È una forma di assistenza aggiuntiva per coloro che hanno difficoltà a svolgere in autonomia gli atti della vita quotidiana e per i portatori di handicap. Per sapere chi può richiederlo leggi qui.

Lo stato di handicap è disciplinato dalla legge 104/92. Secondo la legge un handicap può essere grave e non grave. Per ottenere il riconoscimento occorre un apposito accertamento nelle modalità previste dalla legge stessa. Per saperne di più leggi qui.

La NASpi è una prestazione assistenziale che può essere richiesta solo da coloro che hanno lavorato come dipendenti presso un’azienda privata. Approfondisci qui.

La Dis-coll è una prestazione assistenziale accessibile a tutti i lavoratori e le lavoratrici che hanno concluso un contratto a collaborazione coordinativa e continuata, con contributi versati nella gestione separata Inps. Leggi qui per saperne di più.

Il riscatto della laurea è uno strumento che permette di valorizzare ai fini pensionistici gli anni del proprio percorso di studi universitario.
Può essere richiesto da chiunque abbia conseguito un diploma di laurea o un titolo equiparato. Ne parliamo qui.

La pensione di vecchiaia è una prestazione pensionistica che viene erogata al compimento dei 67 anni unitamente al raggiungimento minimo di almeno 20 anni di contributi. Vi possono accedere sia i lavoratori privati che pubblici. Tra i requisiti è previsto che questi abbiano cessato l’attività lavorativa. Ne parliamo qui.