I NUMERI SONO LO STRUMENTO MIGLIORE PER RACCONTARE LA NOSTRA REALTÀ.

2309970
i nostri iscritti
1006

morti sul lavoro
gennaio - novembre 2022

902000

disoccupati 15-34 anni

80%

Rapporti di lavoro a termine attivati a favore di giovani (max 29 anni).
(Fonte INPS, riferimento 2021)

iscriviti alla newsletter
×
Resta sempre aggiornato
Iscriviti alla Newsletter
Notiziario Live
Mi piace!
0%
Sono perplesso
0%
È triste
0%
Mi fa arrabbiare
0%
È fantastico!!!
0%

Società e Cultura | 27.01.2023

Social TerzoMillennio
Servizi UIL
Dalle Categorie
Dai Territori
Dai Social
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

🔵Parlare di lotta alle disuguaglianze non significa criminalizzare le aziende. Significa guardare ai dati. E i dati parlano chiaro.

📈Nell’ultimo anno la percentuale dei dividendi degli azionisti è aumentata del 76% mentre milioni di persone non arrivano a fine mese. Questo dovrebbe farci riflettere, ma invece di lavoro povero e salari non si parla più in questo Paese.

⚠️Eppure siamo in una vera e propria emergenza. Il potere di acquisto di lavoratori e lavoratrici è crollato del 10% e dobbiamo assolutamente recuperarlo. Come? Tagliando il cuneo fiscale e rinnovando i contratti.

Le tensioni sociali aumentano e chi ha pagato caro pandemia e inflazione non può attendere oltre.
È arrivato il momento di dare risposte.
... See MoreSee Less

🔵Parlare di lotta alle disuguaglianze non significa criminalizzare le aziende. Significa guardare ai dati. E i dati parlano chiaro. 

📈Nell’ultimo anno la percentuale dei dividendi degli azionisti è aumentata del 76% mentre milioni di persone non arrivano a fine mese. Questo dovrebbe farci riflettere, ma invece di lavoro povero e salari non si parla più in questo Paese.

⚠️Eppure siamo in una vera e propria emergenza. Il potere di acquisto di lavoratori e lavoratrici è crollato del 10% e dobbiamo assolutamente recuperarlo. Come? Tagliando il cuneo fiscale e rinnovando i contratti. 

Le tensioni sociali aumentano e chi ha pagato caro pandemia e inflazione non può attendere oltre.   
È arrivato il momento di dare risposte.

Comment on Facebook

Segretario, e ormai chiaro come il sindacato sia rimasta l unica voce a rivendicare i diritti non solo più dei lavoratori ..ma direi della popolazione..è soprattutto devo constatare che si nascondono tutti...la UIL nella tua persona è unica nel fare e nell essere! Non son come si sia arrivato a questo appiattimento totale...non si ha neanche più la forza di urlare le difficoltà. Ritengo che si dovrebbe a questo punto reagire in maniera organizzata.. Penso che leader che parlino delnpopolo ma soprattutto con il popolo nn c'è ne sono piu'. In questo mare di fumo la tua stella brilla...è noi dobbiamo reagire..ce lo dobbiamo.. Il popolo della UIL ti segue e con noi anche tutti quelli che cercano una via per risalire! Grazie

Le "DISUGUAGLIANZE SOCIALI" sono sempre più crescenti e sono sotto gli occhi di tutti! Solo i "ciechi", come "politica governante" e "poteri forti", si ostinano ancora a non volerle vedere! Lo "Stato Sociale", i più "deboli", come Lavoratori, Famiglie, Pensionati e Giovani Precari, che oltre a "vederle", le "sentono", anche e soprattutto, pesantemente sulla propria pelle, dicono "BASTA"! ...........e la UIL ,"TUTTA", è con, per e tra LORO! 💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙

Carlo Pierpaolo Bombardieri Segretario Generale UIL i richiami alle controparti contrattuali, istituzioni e datori di lavoro, per adeguare i salari dei lavoratori e lavoratrici e le pensioni all'aumento de costo della vita tagliando il cuneo fiscale è solo questione di tempo, ormai scaduto. Non solo, ma le rivendicazioni che "giacciano" sul tavolo del Governo sono più ampie investendo il popolo dei precari, dei disoccupati, dei poveri, dei disabili, della sanità, delle donne, delle morti incolpevoli sul lavoro ecc. La tua esemplare, apparente , pazienza non può durare all'infinito perché traspare dalle tue continue lamentele dirette a chi dovrebbe ascoltare perché la fila dei sofferenti che non arriva a fine mese, come sottolinei giustamente, si allunga e guarda caso colpisce proprio quella classe di persone che contribuiscono, senza sconto, a sostenere il fisco in quanto pagano le tasse alla fonte. Invece di premiarli sono riposti nel dimenticatoio. Ma noi confidiamo e ti siamo vicino Dott. Pierpaolo Bombardieri.

Infatti Lavoratrici, lavoratori e....pensionati sono ai minimi livelli, anzi sotto al minimo dignitoso.bravissimo segretario a ricordarlo sempre. Contiamo che seguano i fatti

Bisognerebbe ricominciare a parlare di controllo dei prezzi anche con una adeguata severità per gli aumenti ingiustificati.

Caro segretario si faccia portare le buste paga di un c6 del Comune di Roma arrivato a percepire appena 2000.00 euro lordi. Dove gli aumenti da contratto vengono elargiti in comode rate. Dove le responsabilità e il lavoro svolto non viene riconosciuto, ma questo in tutta Italia. Eppure siamo sempre più fortunati di chi il lavoro non lo ha perché è precario o una partita Iva. Ma perché mi devo sentire in colpa io che cmq cerco di fare il mio meglio nell'offrire servizi al cittadino e non chi ha magari stipendi più alti del mio. Esiste una categoria silenziosa che svolge un servizio per lo stato nei comuni italiani, con caratteristiche particolari, ebbene sono gli Ufficiali di Anagrafe e Stato Civile, che nonostante le responsabilità sono scambiati per lobby. Sarebbe ora di restituirle in massa le deleghe fregandosene del senso di responsabilità che ci contraddistingue. Mi scusi segretario per lo sfogo. Mary Garau Rsu di Roma Capitale

Speriamo che questi tuoi interventi, utilissimi per il bene sociale di tutti, vengano presi in considerazione. Altrimenti, non c'è altra via che quella della mobilitazione. Avanti tutta Grande Pierpaolo.🙏👍💪🔵🔵🔵

Il problema è come fare a costringere i politici ad eseguire questi metodi o altri …. Quando???

Chiaro ? Speriamo, altrimenti bisognerà esprimere i concetti con azioni più chiare

Pensieri Esatti 👍

👍

👏

💪

Io sono parrucchiera lavoro sola ma quello che dice il Segretario Generale Pier Paolo Bombardieri ha pienamente ragione e bisogna pressare anche sulle multinazionali che pagano il 5% di tasse, abbassare il cuneo fiscale dei lavoratori ma di parecchio, poi spero in bene per opzione donna che sia dignitosa. Buon lavoro

Si lavora per pochi spiccioli,io ancora non ho ricevuto il Mio pagamento del Mio tirocinio, aiuto cuoca, fatto nel 2019,nel periodo COVID non lo potuto completare per qualche mese , periodo COVID nel ristoro non ha lavorato nessuno perché erano tutti fermi, sono più i soldi dell'avvocato che esco che il ricevente i miei soldi del tirocinio fatto,e questo è il risultato.....ne Anche gli steg pagano e per 3 mesi è lavoro sfruttato e non pagato 😤😔

View more comments

1 day ago
PierPaolo Bombardieri

📢 La Calabria è una terra che ha bisogno di risposte!

Si era preso un impegno con il presidente della Regione, come abbiamo ricordato oggi al consiglio generale della Uil Calabria.

❌ È inutile parlare di autonomia differenziata se prima non rimettiamo tutti sullo stesso piano.
C’è bisogno di un piano di sviluppo per fare interventi mirati su sanità, infrastrutture e gli altri temi che richiedono un’attenzione concreta da parte del Governo, non solo chiacchiere.
Quando ci viene detto che i soldi ci sono e non vengono spesi o che la mafia controlla il territorio, io ricordo che è vero.
Ma la politica dov’è?

💪 Noi siamo sempre in prima fila.
Sempre pronti a batterci a sostegno di chi è in difficoltà, di chi ha bisogno, di chi non arriva a fine mese e di certo non può aspettare i tempi della manovra di bilancio.

❗Siamo sempre pronti a lottare anche quando si parla di legalità.
Non possiamo e non vogliamo abbassare la testa dinnanzi alla mafia e ai poteri forti.
Continuiamo a mobilitarci per far capire alle persone che, anche grazie al nostro impegno quotidiano, le cose possono cambiare.

➡️ E allora ripartiamo da qui determinati a rivendicare scelte diverse dal Governo.
Insieme possiamo rivendicare #piùdirittimenodisuguaglianze per la Calabria e per un Paese migliore!
... See MoreSee Less

📢 La Calabria è una terra che ha bisogno di risposte!

Si era preso un impegno con il presidente della Regione, come abbiamo ricordato oggi al consiglio generale della Uil Calabria.

❌ È inutile parlare di autonomia differenziata se prima non rimettiamo tutti sullo stesso piano.
C’è bisogno di un piano di sviluppo per fare interventi mirati su sanità, infrastrutture e gli altri temi che richiedono un’attenzione concreta da parte del Governo, non solo chiacchiere.
Quando ci viene detto che i soldi ci sono e non vengono spesi o che la mafia controlla il territorio, io ricordo che è vero.
Ma la politica dov’è?

💪 Noi siamo sempre in prima fila.
Sempre pronti a batterci a sostegno di chi è in difficoltà, di chi ha bisogno, di chi non arriva a fine mese e di certo non può aspettare i tempi della manovra di bilancio.

❗Siamo sempre pronti a lottare anche quando si parla di legalità.
Non possiamo e non vogliamo abbassare la testa dinnanzi alla mafia e ai poteri forti.
Continuiamo a mobilitarci per far capire alle persone che, anche grazie al nostro impegno quotidiano, le cose possono cambiare.

➡️ E allora ripartiamo da qui determinati a rivendicare scelte diverse dal Governo.
Insieme possiamo rivendicare #piùdirittimenodisuguaglianze per la Calabria e per un Paese migliore!

Comment on Facebook

Un Sud da sempre abbandonato... Un Italia a 2 velocità il Nord e il Sud...dall'altra velocità alle linee ad un binario con la locomotiva a vapore. Sicuramente ora l'attuale governo metterà tt apposto con le autonomie regionali.. Il definitivo strappo da chi ha tanto a chi nn ha niente. In poche parole disfarsi della Zavorra.

Ha perfettamente ragione! Bisogna insistere per fare capire ai politici e ai governanti che si devono dare una mossa. Avanti così.🙏👍🔵🔵

Grazie Segretario PierPaolo Bombardieri, 🔷🔷🔷

Presidente avanti così

Bastaaaaaaaaaaaparole!!!!

🤝 con Te

Grande Segretario

Occorre svegliarsi prima che sia troppo tardi

Segretario sei un vero leader

Grande Segretario

💪🔵

PierPaolo Bombardieri 💙

se hanno pura della mafia si dimettano.Governare significa spendere con giudizio

Dalla Lombardia concordo pienamente con lei 👏👏

Anche la Sicilia c'è allarme lavoro..si devono potenziare GLI uffici di collocamento in ogni paese....in modo che un lavoratore ha diritto ai corsi gratuiti e avere l'opportunità di un buon lavoro con un un salario da 10 euro l'ora..💪😉✌️

View more comments

📍 Oggi in Calabria per rivendicare risposte concrete alle esigenze di questa terra.
Nonostante i nostri sforzi, in un momento in cui si parla molto di autonomia differenziata ad oggi il Governo ha fatto ben poco.

➡️ Per noi occorre restituire a questi territori e alle persone che hanno sofferto ciò che è stato tolto negli anni sui servizi sanitari e sull’istruzione, rimettendo tutti sullo stesso piano.
La politica deve essere in grado di fare scelte diverse.

❓ Vogliamo parlare del ponte sullo stretto?

Bene. Noi siamo favorevoli ad ogni tipo di investimento, ma parliamo anche di come ci si arriva al ponte senza infrastrutture di collegamento.

🔵 Con il Governo stiamo portando avanti una serie di confronti su sicurezza e pensioni.
Siamo sempre pronti a discutere però pensiamo che servano meno tavoli e più concretezza.
Non basta parlarne, bisogna agire!
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Io sono Lombardo e non sono direttamente coinvolto con questo ma trovo che Pierpaolo sia un grande e sono certo che farà del bene anche alla Calabria! E grazie ancora x sostenere il sistema previdenziale pensionistico e opzione donna.

PierPaolo Bombardieri 💙🇮🇹🔵 solo tu fai la differenza

Félicitations le grand leader syndical

Grazie

Grazie Segretario per il suo costante sostegno per il ripristino della vera OD.

Siamo tutti con te Pierpaolo

Grande

Io sono della Lombardia provincia di Brescia (Vallecamonica) mi sento comunque coinvolta perché è giustissimo che tutte le Regioni abbiano un sistema sanitario doc la salute è importante non ci devono essere cittadini di serie a o di serie b . L'autonomia deve essere equa e imparziale per migliorare tutta Italia e soprattutto poter governare le Regioni con responsabilità e umanità sociale. Sono d'accordo con lei Segretario generale Pier Paolo Bombardieri. La ringrazio anche di tutto cuore per il suo sostegno al sistema pensionistico di Opzione Donna. Lei è veramente una persona seria affidabile e concreta. Tanti complimenti per tutto il suo lavoro.

View more comments

🔵 Il lavoro è un tema complesso. Non si può affrontarlo con spot e slogan!

❌ C’è un mondo del lavoro dominato da varie forme di precariato che privano le persone della possibilità di costruirsi un futuro.
Vale soprattutto per i nostri giovani, spesso poi costretti a fuggire all’estero dove riescono a trovare condizioni migliori.

➡️ È vero che ci sono problemi che devono essere affrontati sull’incrocio tra domanda e offerta di lavoro o che, a volte, mancano le opportunità formative, ma troppo spesso vengono offerte proposte e condizioni di lavoro vergognose e a pagarne il costo sono soprattutto i nostri giovani.
Il milione e 600mila persone che hanno detto “No basta, rimetto in discussione la mia vita” dovrebbero farci riflettere.

📢 Chiediamo alla politica tutta di assumersi le proprie responsabilità.
È tempo di superare gli schieramenti ideologici ed iniziare a fare scelte diverse nel merito delle questioni!
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

1500 ex collaboratori di Anpal Servizi stanno ancora aspettando risposte dal Ministero e dalle parti sindacali.. Nessuno si tiri indietro rispetto alle proprie responsabilità. Ci ha dimenticato anche Lei segretario?!

Giuseppe Rizzo,Si parla bene e si razzola male! Io a quasi 80 anni ho solo la responsabilità di dare, possibilmente, qualche buon esempio, aspettando ……….

Sono delinquenti è inutile

Grande Segretario !

Grande segretario

👏👏👏👏👏

🎯

💪💪💪

PierPaolo Bombardieri 💙🇮🇹🔵

Sei un Grande Segretario!

Grande Pier Paolo 💪❤️

Sempre bravissimo Pier Paolo Bombardieri 👏 👏

View more comments

3 days ago
PierPaolo Bombardieri

📌 L’ISTAT dice che le nuove attivazioni di lavoro sono per la maggioranza precarie e quasi il 50% di quei contratti dura da un giorno ad un mese. Dietro quei numeri ci sono spesso ragazze e ragazzi. Come è possibile costruire un futuro così?
Noi abbiamo proposto di seguire il modello spagnolo in cui il tempo determinato può essere utilizzato solo in due casi: richieste del lavoratore o picchi produttivi.
📢 Sulla precarietà del lavoro sfidiamo la politica a dare risposte!

➡️ Aumentano le tensioni sociali e di lavoro non si parla più. Noi che siamo sempre tra le lavoratrici e i lavoratori ascoltiamo le loro difficoltà, di chi non arriva a fine mese e guarda rassegnato che le cose non cambiano mai.
C’è il problema dell’inflazione che cresce e dei salari che rimangono bassi. Le nostre proposte sono chiare: per sostenere le persone in difficoltà bisogna intervenire sul cuneo fiscale, detassare gli aumenti contrattuali e la contrattazione di secondo livello.
Lo abbiamo ribadito oggi nel corso della trasmissione Omnibus su La7.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

On Walter Rizzetto, abbiamo bisogno della proroga di Opzione Donna. È ingiusto che ci abbiate gambizzato proprio ora che abbiamo raggiunto i requisiti. #opzionedonnanonsitocca

Grazie di tutto Segretario PierPaolo Bombardieri 🔷🔷🔷 “Al padrone non interessa nulla della vita e della salute dell'operaio se non ci sono le leggi che glielo impongono” (Karl Marx)

Dica al signor Rizzetto che noi donne i contributi per la pensione li abbiamo già versati con le nostre fatiche!

La ringrazio tantissimo per #Opzionedonna 🙏 faccio parte del CODS Comitato opzione donna social

La prego🙏..faccia il possibile x noi donne defraudate del diritto di accedere a opzione donna coi vecchi requisiti

Questa e'giustizja

Bombardieri un grande uomo più competente di tanti ministri

I sindacati solo parole! Gli italiani sono morti dentro non si ribellano e la Meloni governerà a vita.

no al precariato,si ai controlli fiscali per categorie di professionisti che non emettono fatture

Grande PierPaolo Bombardieri, come sempre stiamo sui numeri e sul merito. Non andiamo per slogan, contestualizziamo i ragionamenti ed elaboriamo proposte concrete👏👏👏

Conte non ha mai detto che l'aiuto alla povertà creava lavoro. Non sia disonesto intellettualmente. Il sindacato per anni è stato assente.

E sempre un piacere ascoltarla segretario nostro.

Opzione donna deve tornare com’era nel 2021!!!

Segretario Bombardieri grazie per le parole a favore del ripristino di opzione donna che è stata invece stravolta da questo governo

Perché non avete dato manforte al M5S che parlava di salario minimo!!!

Come sempre grande 👏👏👏

Non c'è più sordo di chi non vuol sentire.

Deve controllare anche i Patronati Le ho scritto ovunque ,senza ricevere risposta

Dopo 23 anni di precariato ancora non sono di ruolo....Mi auguro di non dover andare in pensione da precaria.

La Spagna vive da sempre di Socialismo vero.L'Italia non ha mai saputo cosa volesse dire Socialismo!

Grande Segretario e grazie x Od!

Si deve prorogare opzione donna

A quanto pare il signor rizzetto non tanto è predisposto ad aiutarci x il progetto donna vecchi requisiti grazie signor bombardieri spero che ci sia un po di speranza

Bombardieri devi fare i fatti è inutile che dici di televisione devi fare i fatti

Opzione donna come nel 2021🙏

View more comments

Domani dalle 8:00 saremo ospiti di Omnibus su La7! Da non perdere! ... See MoreSee Less

Domani dalle 8:00 saremo ospiti di Omnibus su La7! Da non perdere!

Comment on Facebook

Ci piacerebbe che domani parlasse delle 20.000 donne falciate dalla nuova opzione donna. Non ci è dato a sapere se il Ministro del lavoro Calderone abbia portato il problema da voi e da noi sottoposto in CDM, lo avrebbe già dovuto fare il pomeriggio del 19/1. La misura deve essere ripristinata non si può permettere una simile ingiustizia. Grazie. Paola Viscovich amministratrice Gruppo FB opzione donna le escluse 🌻

PierPaolo il mio CODS ti/vi sostiene sia per l’attenzione prestata loro (…roba rara quando si tratta delle ragioni delle Donne …ahinoi) sia per la vostra coerenza rispetto ai temi inseriti nella piattaforma unitaria che é oggetto di attenzione (finalmente) sui tavoli di concertazione e confronto. Opzione Donna é una misura oggi necessaria soprattutto per la sua unicità rispetto al tema della flessibilità in uscita, ripeto, oggi più che mai, in attesa di una migliore ed organica Riforma Pensionistica. Quindi, grazie grazie grazie per esserci vicino così come da sempre l’ottimo Domenico Proietti lo é rappresentando e sostenendo le nostre necessità.🌹 #ridateciopzionedonna #rimediaresidevesipuó Orietta Armiliato fondatrice e anministratrice del Comitato Opzione Donna Social (CODS)

Le lavoratrici del MOVIMENTO OPZIONE DONNA domani saranno presenti per ascoltarla nel dibattito con l’On. Rizzetto, Presidente della Commissione lavoro della Camera dei deputati. Auspichiamo che, almeno a Lei, l’On. Rizzetto risponda su quando sarà ripristinata Opzione Donna. Il Governo Meloni ed i partiti di maggioranza, dopo aver tradito le promesse della campagna elettorale, non intendono onorare neanche l'impegno di ripristinare i requisiti della misura originaria di Opzione donna, assunto dal Governo con l’Odg n. 9/643-bis-AR/226 approvato nella seduta n. 27 del 23.12.22 della ldb 2023. Il decreto Milleproroghe approvato in Consiglio dei Ministri non prevede alcuna disposizione a modifica di Opzione Donna e, quindi, è necessario un intervento nel corso dell'iter legislativo di conversione in legge. Tra l'altro, non abbiamo neanche dimenticato che lo stesso Presidente Meloni, nel corso dell'incontro con i Sindacati a Palazzo Chigi lo scorso 7 dicembre 2022 per la ldb 2023 dichiarava che "La norma su Opzione donna sarà rivista" e che "il governo sta valutando come migliorare la misura". Ancora non è accaduto nulla. Bisogna restituire ora la dignità alle lavoratrici se vogliamo costruire una riforma pensionistica anche a misura delle donne. La ringrazio per l'attenzione. Attendiamo di ascoltarla domani in trasmissione🌹

Signor Segretario, ricordi all'onorevole Rizzetto l'impegno preso con le donne di OPZIONE DONNA Grazie per la sua sensibilità e per quello che potrà fare . Buon lavoro

Grande Segretario, anch'io ero a Roma il 19 e Le ho stretto la mano , le chiedo in nome di moltissime donne tradite dal Opzione Danno nella LdB di operare al fine di ripristinare la VERA OPZIONE DONNA CON VECCHI REQUISITI ....ci aiuti...

Presente! Non si dimentichi di noi che abbiamo subito una grande ingiustizia. Opzionedonnavogliamolaproroga. Membro del Comitato Opzione Donna Social (CODS)

Grazie per le prese di posizione, in più momenti, a favore di Opzione Donna!!! Occorre continuare a fare eco al bisogno assoluto di ripristino con i vecchi requisiti! Contiamo su di lei🙏🏽

Per favore non dimenticare Opzione Donna coi "vecchi"requisiti, proroga per almeno un anno

Per favore insista sul rinnovo di Opzione Donna! Grazie!

Rinnovo Opzione Donna. So che non ci deluderai💪💪💪

sarà un vero piacere ascoltarti, parla anche di noi di opzione donna 🙏 🫶 membro comitato opzione donna social

Signor. Segretario PierPaolo Bombardieri ...sono una delle tante donne che il 19 ha avuto l'onore di stringerle la mano...continuiamo a lottare x I nostri diritti OPZIONE DONNA SENZA PALETTI..so che lei ci sta sostenendo ...continui a sostenerci... Comitato Opzione Donna Social (CODS) ....GRAZIE DI ❤

Speriamo proprio in un ripristino di Opzione Donna con gli stessi requisiti per un Anno!!

Speriamo che si parli di opzione donna e dell'importanza della sua proroga con gli stessi requisiti senza le modifiche introdotte dal governo.

Rinnovo Opzione Donna con i vecchi requisiti.! Sappiamo che farà il possibile. Grazie.

Il 19 gennaio Mi ha stretto la mano tra le sue e mi ha guardata fissa negli occhi come fa un vero uomo d onore…. So che farà il possibile x noi . Membro del #Cods #comintatoopzionedonnasocial

Gent Segretario, spero tanto che la promessa e non mantenuta proroga di Opzione Donna sia uno degli argomenti del confronto. Come spero che l’onorevole Rizzetto non chiuda la questione con un generico “sono dalla vostra parte”. Dopo mesi di generiche dichiarazioni chissà abbia qualcosa di concreto da dire. Grazie

Ci aiuti! Rinnovo Opzione Donna coi vecchi requisiti 🙏

Aspettiamo con interesse le sue parole su Opzione donna

Parlate di opzione donna il suo interlocutore, in quanto presidente della commissione lavoro DEVE dire una volta x tutte parole chiare in merito!!!

Vogliamo #opzionedonna strutturale con i vecchi requisiti.

Opzione donna va ripristinata con i requisiti 2021

Si ricordi delle donne stanche e dimenticate, OPZIONE DONNA deve ritornare con i vecchi requisiti. Grazie di cuore.

Attendiamo di sapere che ne sarà della vera opzione donna dopo il disastro fatto dal governo

Sig Segretario Si batta per noi e con noi per la nostra causa...ce l'ha promesso il 19 gennaio a Roma...noi le abbiamo creduto! Ascolteremo domani le sue parole in trasmissione. Non ci deluda!

View more comments

4 days ago
PierPaolo Bombardieri

📣 In questo paese la priorità deve essere creare lavoro ma facendo scelte precise, soprattutto al Sud.

📌 Innanzitutto servono infrastrutture. Se mancano queste, manca anche l’industria. Inoltre, non si deve lasciare solo alle agenzie di intermediazione l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro, ma servono investimenti pubblici. E ancora, bisogna finalmente dividere la spesa previdenziale da quella sociale.

➡️ Sono questi il tipo di interventi che possono far ripartire l’occupazione!
Ma i posti di lavoro non si creano dall’oggi al domani. Perciò abbiamo da subito l’obbligo morale e sociale di aiutare chi rimane indietro. Rivendichiamo #piùdirittimenodisuguaglianze.

Lo abbiamo ribadito ieri sera ospiti di ReStart, su Rai Due.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Grazie persona preparata e competente...i nostri politici devono solo imparare

Grazie Segretario, sempre disponibile a darci una mano. Noi di opzione donna non molliamo . Ci vediamo l'8 febbraio

Grande Pierpaolo, sempre efficace a rendere chiaro temi complessi, fornendo proposte concrete!

Separare previdenza da assistenza. Vai avanti il tuo discorso non fa una piega, bravo PierPaolo Bombardieri

Grande 👍

Sempre chiaro e schietto da sempre

Bravo Segretario , sono anni che ti aspettavamo alla guida della U I L !👍

Grazie Segretario PierPaolo Bombardieri 🔷🔷🔷

Grazie per l’aiuto su Opzione Donna. Noi donne meritiamo di più… tutte indistintamente dal numero di figli, dal grado di disabilità o dall’assistenza ad un familiare… Ci aiuti per favore!!!!

Grazie per aver cercato di parlare di OPZIONE DONNA che è stata distrutta da guasto governo bugiardo !!@

Grande Segretario, anche in Puglia non ci arrendiamo mai!

La formazione la si fa se c'è un lavoro per te altrimenti ci si forma a casaccio?

Vi siete dimenticato dei Navigator ......

Brambilla=capra

Brambilla è colui che ha avuto il coraggio, in diretta tv, di dire che in Itala ci vorrebbe un reddito di accompagnamento alla migrazione interna. In parole povera un reddito che dovrebbe favorire l'esodo dei meridionali al nord. Perché così "possono comprare casa al nord". Insomma, uno stato che punti allo sviluppo di una sola parte del paese e che non investa in quelle già poco sviluppate. Brambilla, inoltre, andrebbe bandito da qualsiasi tv per le sue teorie razziste. Fiduciosi in lei, segretario. Faccia sentire sempre la voce di chi non molla e ha bisogno che lo stato non si dimentichi di loro.

certo se le regioni meridionali non assisteranno i comuni sprovvisti di personale tecnico si perderanno finanziamenti.Inoltre la mancanza di ispettori del lavoro rischia di accentuare il numero delle morti bianche

iL SINDACATO o si rivolge al governo per nuovo lavoro ai giovani ed alle donne oppure diventa un ente burocratico di sola assistenza

Ma questo signore del sindacato cosa ha fatto in questi anni???? A parte quello di aumentarvi il vostro stipendio. Vergogna. Perché non avete fatto il minimo salariale???? Quelli che lavorano a 300 € al mese voi cosa avete fatto.? Avete come x collega un certo soumaoro paladino dei braccianti. Vergogna.

Le gestioni previdenziali dei giornalisti e quelle dei dirigenti hanno messo il culo al sicuro , gravando l'INPS e lavoratori dipendenti

Ha ragione io sono della Lombardia ma ho amicizie in Calabria e ha perfettamente ragione in tutto.

Grazie Pier Paolo Bombardieri per averci nominate. Io sono veramente disperata, sono parrucchiera autonoma ho problemi alle braccia e piedi ma non considerata invalidante. Nata nel 1964 e faccio I 59 a settembre, non si lavora, caro bollette ecc..con quello che si capisce in Opzione Donna adesso io e altre moltissime donne siamo tagliate fuori, il problema è come facciamo ad arrivare a 67 anni o meglio a sopravvivere sino a 67 anni se non si hanno entrate? Ci aiuti e grazie grazie di averci nominate ❤

View more comments

🔵 La recessione è a un passo se non sosteniamo i consumi.

📌Ecco perché abbiamo chiesto a questo, come al precedente governo, un taglio di 5 punti del cuneo fiscale che andasse a totale beneficio dei lavoratori e dei pensionati. Recuperare il loro reale potere d'acquisto significherebbe aumentare la domanda interna e far ripartire l’economia tutta!

📰 Leggi l'intervista completa di oggi su Quotidiano Nazionale:

𝐏𝐢𝐞𝐫𝐩𝐚𝐨𝐥𝐨 𝐁𝐨𝐦𝐛𝐚𝐫𝐝𝐢𝐞𝐫𝐢, 𝐧𝐮𝐦𝐞𝐫𝐨 𝐮𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐔𝐢𝐥, 𝐢𝐥 𝐜𝐚𝐬𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐛𝐢𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐚𝐩𝐨𝐥𝐞𝐭𝐚𝐧𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐨𝐧 𝐢𝐥 𝐬𝐮𝐨 𝐬𝐭𝐢𝐩𝐞𝐧𝐝𝐢𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐩𝐮𝐨̀ 𝐬𝐨𝐩𝐫𝐚𝐯𝐯𝐢𝐯𝐞𝐫𝐞 𝐚 𝐌𝐢𝐥𝐚𝐧𝐨 𝐞 𝐬𝐜𝐞𝐠𝐥𝐢𝐞 𝐝𝐢 𝐟𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐧𝐝𝐨𝐥𝐚𝐫𝐞, 𝐫𝐢𝐩𝐫𝐨𝐩𝐨𝐧𝐞 𝐥𝐚 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐬𝐚𝐥𝐚𝐫𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐢𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚𝐧𝐚, 𝐚𝐜𝐜𝐞𝐧𝐭𝐮𝐚𝐭𝐚 𝐝𝐚𝐥𝐥'𝐢𝐦𝐩𝐞𝐧𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐳𝐳𝐢. 𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐫𝐯𝐞𝐧𝐢𝐫𝐞 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐫𝐠𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐟𝐫𝐨𝐧𝐭𝐞𝐠𝐠𝐢𝐚𝐫𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐞𝐦𝐞𝐫𝐠𝐞𝐧𝐳𝐚?
«Nel nostro Paese si pone un'enorme questione lavoro e, nel suo ambito, una grande questione salariale. Nell'impennata dei prezzi c'è sicuramente anche una componente speculativa, soprattutto per quel che attiene all'incremento dei costi dell'energia. E su questo il governo può e deve intervenire. Resta il tema dell'inflazione galoppante che va affrontata per restituire potere d'acquisto a salari e pensioni. Far crescere il netto in busta paga per dipendenti e pensionati può ridare fiato ai consumi e a progetti di crescita economica complessiva. Le due leve su cui agire sono quella fiscale e quella contrattuale tra loro, peraltro, strettamente interconnesse».

𝐔𝐧 𝐦𝐢𝐥𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐞 𝟔𝟎𝟎 𝐦𝐢𝐥𝐚 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐥𝐚𝐬𝐜𝐢𝐚𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐝𝐢𝐦𝐢𝐬𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐯𝐨𝐥𝐨𝐧𝐭𝐚𝐫𝐢𝐞 𝐧𝐞𝐢 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐢 𝐧𝐨𝐯𝐞 𝐦𝐞𝐬𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝟐𝟎𝟐𝟐: 𝐞̀ 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐬𝐞𝐠𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐮𝐧 𝐫𝐢𝐥𝐞𝐯𝐚𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐢𝐬𝐚𝐠𝐢𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐨𝐧𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐢 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨 𝐠𝐫𝐚𝐯𝐨𝐬𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐜𝐚𝐫𝐢 𝐞 𝐬𝐨𝐭𝐭𝐨𝐩𝐚𝐠𝐚𝐭𝐢.
«Non c'è dubbio. C'è una questione di dignità del lavoro che riguarda, innanzitutto, il rispetto delle persone. Se i salari sono bassi, se i contratti non vengono applicati, se c'è sfruttamento, se non c'è sicurezza, non resta che rafforzare la nostra battaglia per la valorizzazione del lavoro e la difesa delle persone».

𝐈𝐥 𝐭𝐚𝐠𝐥𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐜𝐮𝐧𝐞𝐨 𝐟𝐢𝐬𝐜𝐚𝐥𝐞, 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐞̀ 𝐚𝐯𝐯𝐞𝐧𝐮𝐭𝐨, 𝐧𝐨𝐧 𝐡𝐚 𝐬𝐨𝐝𝐝𝐢𝐬𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨 𝐧𝐞𝐬𝐬𝐮𝐧𝐨 𝐨 𝐪𝐮𝐚𝐬𝐢. 𝐂𝐡𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐬𝐞𝐫𝐯𝐞?
«Anche al precedente governo noi avevamo chiesto un taglio di 5 punti del cuneo fiscale che andasse a totale beneficio dei lavoratori e dei pensionati. Occorreva mettere subito più soldi nelle tasche di quelle categorie di cittadini che prima pagano le tasse e poi percepiscono i loro emolumenti e che hanno una propensione marginate al consumo più alta. Sarebbe aumentata sensibilmente la domanda interna e, con essa, anche le imprese che producono beni e servizi per il mercato interno ne avrebbero tratto beneficio».

𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐫𝐢𝐮𝐬𝐜𝐢𝐫𝐞 𝐚𝐝 𝐚𝐫𝐫𝐢𝐯𝐚𝐫𝐞 𝐚𝐥 𝐫𝐢𝐧𝐧𝐨𝐯𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐢 𝐬𝐜𝐚𝐝𝐮𝐭𝐢? 𝐏𝐮𝐨̀ 𝐞𝐬𝐬𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧𝐚 𝐥𝐞𝐯𝐚 𝐥𝐚 𝐝𝐞𝐭𝐚𝐬𝐬𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢?
«Sono oltre 7 milioni le lavoratrici e lavoratori che attendono il rinnovo dei loro contratti, e in alcuni casi anche da molti anni. Abbiamo ripetuta mente rivendicato una detassazione degli aumenti contrattuali per agevolare la conclusione di tante trattative. Non solo: ferma restando l'intangibile autonomia delle parti sociali, il governo potrebbe anche intervenire per esercitare una moral suasion nei confronti delle associazioni datoriali più riottose alla firma dei rinnovi contrattuali. È un interesse economico collettivo che queste vicende si concludano positivamente».

𝐒𝐢 𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐢 𝐬𝐚𝐥𝐚𝐫𝐢 𝐢𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚𝐧𝐢 𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨 𝐩𝐨𝐭𝐞𝐫𝐞 𝐝'𝐚𝐜𝐪𝐮𝐢𝐬𝐭𝐨 𝐩𝐞𝐫𝐜𝐡𝐞́ 𝐥𝐚 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚 𝐩𝐫𝐨𝐝𝐮𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ 𝐧𝐨𝐧 𝐜𝐫𝐞𝐬𝐜𝐞.
«Quella che non cresce è la produttività di sistema, per la quale servirebbero investimenti pubblici sui territori e innovazioni di processo nelle aziende. Per la produttività del lavoro, invece, bisogna incrementare la contrattazione di secondo livello. Si accrescerebbe, così, anche la competitività delle imprese».

𝐌𝐚 𝐥𝐚 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐝𝐚𝐥𝐞, 𝐝𝐢 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨, 𝐞̀ 𝐮𝐧𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐭𝐚̀ 𝐬𝐨𝐥𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐞 𝐢𝐦𝐩𝐫𝐞𝐬𝐞 𝐩𝐢𝐮̀ 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐮𝐫𝐚𝐭𝐞.
«Ed è per questo che noi chiediamo una contrattazione aziendale o di territorio o di settore, proprio per coinvolgere la stragrande maggioranza dei lavoratori. Anche in questo caso, la detassazione degli aumenti contrattuali costituirebbe un incentivo efficacissimo».

𝐂'𝐞̀ 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐡𝐢 𝐢𝐧𝐯𝐨𝐜𝐚 𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐢𝐧𝐭𝐫𝐨𝐝𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐦𝐞𝐜𝐜𝐚𝐧𝐢𝐬𝐦𝐢 𝐝𝐢 𝐫𝐞𝐜𝐮𝐩𝐞𝐫𝐨 𝐞𝐱 𝐩𝐨𝐬𝐭 𝐝𝐞𝐥𝐥'𝐢𝐧𝐟𝐥𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐟𝐢𝐬𝐜𝐚𝐥 𝐝𝐫𝐚𝐠. 𝐍𝐨𝐧 𝐜'𝐞̀ 𝐢𝐥 𝐫𝐢𝐬𝐜𝐡𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐩𝐢𝐫𝐚𝐥𝐞 𝐩𝐫𝐞𝐳𝐳𝐢-𝐬𝐚𝐥𝐚𝐫𝐢?
«Dobbiamo recuperare il reale potere d'acquisto dei salari. Non ci possiamo porre solo il problema delle compatibilità finanziarie: c'è anche una questione di compatibilità sociale. Di recente, il Censis ci ha ricordato che esiste un problema di lavoro povero: risolverlo non è solo un principio di giustizia sociale, ma anche di efficienza economica complessiva».

«Sono oltre 7 milioni le lavoratrici e i lavoratori che attendono il rinnovo, in certi casi davvero da troppi anni»
... See MoreSee Less

🔵 La recessione è a un passo se non sosteniamo i consumi. 

📌Ecco perché abbiamo chiesto a questo, come al precedente governo, un taglio di 5 punti del cuneo fiscale che andasse a totale beneficio dei lavoratori e dei pensionati. Recuperare il loro reale potere dacquisto significherebbe aumentare la domanda interna e far ripartire l’economia tutta!

📰 Leggi lintervista completa di oggi su Quotidiano Nazionale:

𝐏𝐢𝐞𝐫𝐩𝐚𝐨𝐥𝐨 𝐁𝐨𝐦𝐛𝐚𝐫𝐝𝐢𝐞𝐫𝐢, 𝐧𝐮𝐦𝐞𝐫𝐨 𝐮𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐔𝐢𝐥, 𝐢𝐥 𝐜𝐚𝐬𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐛𝐢𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐚𝐩𝐨𝐥𝐞𝐭𝐚𝐧𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐨𝐧 𝐢𝐥 𝐬𝐮𝐨 𝐬𝐭𝐢𝐩𝐞𝐧𝐝𝐢𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐩𝐮𝐨̀ 𝐬𝐨𝐩𝐫𝐚𝐯𝐯𝐢𝐯𝐞𝐫𝐞 𝐚 𝐌𝐢𝐥𝐚𝐧𝐨 𝐞 𝐬𝐜𝐞𝐠𝐥𝐢𝐞 𝐝𝐢 𝐟𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐩𝐞𝐧𝐝𝐨𝐥𝐚𝐫𝐞, 𝐫𝐢𝐩𝐫𝐨𝐩𝐨𝐧𝐞 𝐥𝐚 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐬𝐚𝐥𝐚𝐫𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐢𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚𝐧𝐚, 𝐚𝐜𝐜𝐞𝐧𝐭𝐮𝐚𝐭𝐚 𝐝𝐚𝐥𝐥𝐢𝐦𝐩𝐞𝐧𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐳𝐳𝐢. 𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐫𝐯𝐞𝐧𝐢𝐫𝐞 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐫𝐠𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐟𝐫𝐨𝐧𝐭𝐞𝐠𝐠𝐢𝐚𝐫𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐞𝐦𝐞𝐫𝐠𝐞𝐧𝐳𝐚?
«Nel nostro Paese si pone unenorme questione lavoro e, nel suo ambito, una grande questione salariale. Nellimpennata dei prezzi cè sicuramente anche una componente speculativa, soprattutto per quel che attiene allincremento dei costi dellenergia. E su questo il governo può e deve intervenire. Resta il tema dellinflazione galoppante che va affrontata per restituire potere dacquisto a salari e pensioni. Far crescere il netto in busta paga per dipendenti e pensionati può ridare fiato ai consumi e a progetti di crescita economica complessiva. Le due leve su cui agire sono quella fiscale e quella contrattuale tra loro, peraltro, strettamente interconnesse». 

𝐔𝐧 𝐦𝐢𝐥𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐞 𝟔𝟎𝟎 𝐦𝐢𝐥𝐚 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐚𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐡𝐚𝐧𝐧𝐨 𝐥𝐚𝐬𝐜𝐢𝐚𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐝𝐢𝐦𝐢𝐬𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐯𝐨𝐥𝐨𝐧𝐭𝐚𝐫𝐢𝐞 𝐧𝐞𝐢 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐢 𝐧𝐨𝐯𝐞 𝐦𝐞𝐬𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝟐𝟎𝟐𝟐: 𝐞̀ 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐬𝐞𝐠𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐮𝐧 𝐫𝐢𝐥𝐞𝐯𝐚𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐢𝐬𝐚𝐠𝐢𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐨𝐧𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐢 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨 𝐠𝐫𝐚𝐯𝐨𝐬𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐜𝐚𝐫𝐢 𝐞 𝐬𝐨𝐭𝐭𝐨𝐩𝐚𝐠𝐚𝐭𝐢. 
«Non cè dubbio. Cè una questione di dignità del lavoro che riguarda, innanzitutto, il rispetto delle persone. Se i salari sono bassi, se i contratti non vengono applicati, se cè sfruttamento, se non cè sicurezza, non resta che rafforzare la nostra battaglia per la valorizzazione del lavoro e la difesa delle persone». 

𝐈𝐥 𝐭𝐚𝐠𝐥𝐢𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐜𝐮𝐧𝐞𝐨 𝐟𝐢𝐬𝐜𝐚𝐥𝐞, 𝐩𝐞𝐫 𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐞̀ 𝐚𝐯𝐯𝐞𝐧𝐮𝐭𝐨, 𝐧𝐨𝐧 𝐡𝐚 𝐬𝐨𝐝𝐝𝐢𝐬𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨 𝐧𝐞𝐬𝐬𝐮𝐧𝐨 𝐨 𝐪𝐮𝐚𝐬𝐢. 𝐂𝐡𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐬𝐞𝐫𝐯𝐞? 
«Anche al precedente governo noi avevamo chiesto un taglio di 5 punti del cuneo fiscale che andasse a totale beneficio dei lavoratori e dei pensionati. Occorreva mettere subito più soldi nelle tasche di quelle categorie di cittadini che prima pagano le tasse e poi percepiscono i loro emolumenti e che hanno una propensione marginate al consumo più alta. Sarebbe aumentata sensibilmente la domanda interna e, con essa, anche le imprese che producono beni e servizi per il mercato interno ne avrebbero tratto beneficio». 

𝐂𝐨𝐦𝐞 𝐫𝐢𝐮𝐬𝐜𝐢𝐫𝐞 𝐚𝐝 𝐚𝐫𝐫𝐢𝐯𝐚𝐫𝐞 𝐚𝐥 𝐫𝐢𝐧𝐧𝐨𝐯𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐢 𝐬𝐜𝐚𝐝𝐮𝐭𝐢? 𝐏𝐮𝐨̀ 𝐞𝐬𝐬𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧𝐚 𝐥𝐞𝐯𝐚 𝐥𝐚 𝐝𝐞𝐭𝐚𝐬𝐬𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢? 
«Sono oltre 7 milioni le lavoratrici e lavoratori che attendono il rinnovo dei loro contratti, e in alcuni casi anche da molti anni. Abbiamo ripetuta mente rivendicato una detassazione degli aumenti contrattuali per agevolare la conclusione di tante trattative. Non solo: ferma restando lintangibile autonomia delle parti sociali, il governo potrebbe anche intervenire per esercitare una moral suasion nei confronti delle associazioni datoriali più riottose alla firma dei rinnovi contrattuali. È un interesse economico collettivo che queste vicende si concludano positivamente». 

𝐒𝐢 𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐢 𝐬𝐚𝐥𝐚𝐫𝐢 𝐢𝐭𝐚𝐥𝐢𝐚𝐧𝐢 𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨 𝐩𝐨𝐭𝐞𝐫𝐞 𝐝𝐚𝐜𝐪𝐮𝐢𝐬𝐭𝐨 𝐩𝐞𝐫𝐜𝐡𝐞́ 𝐥𝐚 𝐧𝐨𝐬𝐭𝐫𝐚 𝐩𝐫𝐨𝐝𝐮𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ 𝐧𝐨𝐧 𝐜𝐫𝐞𝐬𝐜𝐞.
 «Quella che non cresce è la produttività di sistema, per la quale servirebbero investimenti pubblici sui territori e innovazioni di processo nelle aziende. Per la produttività del lavoro, invece, bisogna incrementare la contrattazione di secondo livello. Si accrescerebbe, così, anche la competitività delle imprese». 

𝐌𝐚 𝐥𝐚 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐫𝐚𝐭𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐝𝐚𝐥𝐞, 𝐝𝐢 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨, 𝐞̀ 𝐮𝐧𝐚 𝐫𝐞𝐚𝐥𝐭𝐚̀ 𝐬𝐨𝐥𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐥𝐞 𝐢𝐦𝐩𝐫𝐞𝐬𝐞 𝐩𝐢𝐮̀ 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐭𝐭𝐮𝐫𝐚𝐭𝐞. 
«Ed è per questo che noi chiediamo una contrattazione aziendale o di territorio o di settore, proprio per coinvolgere la stragrande maggioranza dei lavoratori. Anche in questo caso, la detassazione degli aumenti contrattuali costituirebbe un incentivo efficacissimo». 

𝐂𝐞̀ 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐡𝐢 𝐢𝐧𝐯𝐨𝐜𝐚 𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐢𝐧𝐭𝐫𝐨𝐝𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐦𝐞𝐜𝐜𝐚𝐧𝐢𝐬𝐦𝐢 𝐝𝐢 𝐫𝐞𝐜𝐮𝐩𝐞𝐫𝐨 𝐞𝐱 𝐩𝐨𝐬𝐭 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐢𝐧𝐟𝐥𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐟𝐢𝐬𝐜𝐚𝐥 𝐝𝐫𝐚𝐠. 𝐍𝐨𝐧 𝐜𝐞̀ 𝐢𝐥 𝐫𝐢𝐬𝐜𝐡𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐩𝐢𝐫𝐚𝐥𝐞 𝐩𝐫𝐞𝐳𝐳𝐢-𝐬𝐚𝐥𝐚𝐫𝐢?
«Dobbiamo recuperare il reale potere dacquisto dei salari. Non ci possiamo porre solo il problema delle compatibilità finanziarie: cè anche una questione di compatibilità sociale. Di recente, il Censis ci ha ricordato che esiste un problema di lavoro povero: risolverlo non è solo un principio di giustizia sociale, ma anche di efficienza economica complessiva». 

«Sono oltre 7 milioni le lavoratrici e i lavoratori che attendono il rinnovo, in certi casi davvero da troppi anni»

Comment on Facebook

Azz...ve ne siete accorti adesso...con I prezzi dei carburanti elettricità aumentati oltre il 100% da tempo prima dei cosiddetti sfascisti...

Oggi vedo giustamente tutta la preoccupazione del sindacato, certamente se come detto precedentemente in un'altra nota del segretario che ci sono categorie di lavoro che aspettano i rinnovi contrattuali da 14 anni e non si trova la quadra,la vita aumenta ecc,solo oggi vi state dando un gran da fare dopo che sono stati persi posti di lavoro,potere di acquisto delle famiglie ci vogliono nuove battaglie e tempi lunghi per risollevare i lavoratori, spesso molti nostri rappresentanti si sono lasciati coinvolgere dalla politica quindi frenati,e strada facendo è stato perso il senso della lotta,oggi la politica sindacale di sta facendo diversamente,ed i lavoratori spesso devono fare i conti con rappresentanti sindacali che non rispondono all'esigenza dei lavoratori

Grande Pierpaolo Bombardieri Segretario Generale UIL non gli sfugge nulla. La pazienza ha un limite. Sempre al tuo fianco.

Segretario, BASTA CONTRATTI PIRATI. L'Anaste ci riprova e mentre CGIL -CISL-UIL aspettano una risposta per procedere al rinnovo del CCNL lo siglano con sindacati di comodo e certamente non rappresentativi. Il Governo che fa? Le Regioni quando battono un colpo? Basta salari bassi, basta con lo sfruttamento di manodopera.

Purtroppo c'è un trend neoliberista da molti anni ormai e si insiste, anche se si è visto che non funziona x niente, anzi aumenta il divario tra riçchii e poveri. Sono pienamente d'accordo con Bombardieri.

👍👍👍👏👏👏💙💙💙 Bene PierPaolo! Vanno messi più soldi nelle tasche di chi poi li deve "necessariamente" spendere! Altrimenti si che il Paese e l'intera economia va in "recessione"! Operare sul "cuneo fiscale" di lavoratori e pensionati è cosa buona e giusta per ridare più risorse alle famiglie! La UIL ancora una volta "lungimirante"! 💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙

Vai segretario non mollare

Quantomeno scrivono in Italiano, e sanno coniugare i verbi😉

Al di là di qualche dichiarazione qualunquista, il tuo coraggio nel porre i problemi sul tappeto per fare uscire il paese da questa difficile situazione è molto incisivo! 👍🔵🔵🔵

Grande Segretario

Utopia troppi da mantenere 😫😁

il SUD;malgrado le enormi disposizioni finanziare per nuovi asili nido.,é rimasto al palo.Ciò rischia di portare questi nuovi fondi al Nord non incrementando l'occupazione meridionale

🤝

Grazie Presidente PierPaolo Bombardieri 🔷✊ 30 anni di silenzio assenso, nessuno ha mai avuto il coraggio di ricordare ai Governi di turno, l'indifferenza e l'indiscriminazione dei salari e contratti di lavoro applicati ai lavoratori italiani rispetto ai nostri concittadini EUROPEI 🇪🇺 Governi che si fregiano del vessillo Europeo per avere finanziamenti a debito come il NEXT GENERATION EU PNRR e silenti come una tomba su questi problemi che affliggono famiglie e lavoratori.

Segretario Pier Paolo Bombardieri io sono una parrucchiera che a settembre farà i 59 anni e ho 35 di contributi, ho problemi alle braccia ai piedi ma non considerata invalidante, però ho male e devo sempre tenere sotto controllo i tendini. Spero tantissimo in Opzione Donna Strutturale accessibile a tutte le donne senza distingui tra dipendenti e autonome senza paletti ,con un tetto minimo netto di 800euro mensili. Grazie di esistere lei è un uomo instancabile. 💪💪

Giustissimo Segretario Pier Paolo Bombardieri 👏👏

E in questi anni. Che avete fatto. Ma finitela ridicoli il vostro di stipendio e altissimo. Adesso dopo. Anni. E. Anni risorgono perché c'è. La. DX. Al governo. Piantatele con le cazzate

Opzione Donna. Ci aiuti la prego.

View more comments

Oggi dalle 23:55 siamo ospiti di Restart Rai su Rai Due! ... See MoreSee Less

Oggi dalle 23:55 siamo ospiti di Restart Rai su Rai Due!

Comment on Facebook

Buongiorno, resti con noi di Opzione Donne!! Ora contiamo sulla Vs.pressione al governo! Dobbiamo portare a casa il risultato Od. vecchi requisiti 35. 58/59! Grazie!

Eccellente Sign.Bombardieri ...👍 Si ci sono CCNL scaduti da 7/8 anni ,per es.,visto che mi riguarda , quello della Vigilanza Privata ...Pazzesco ! : Settore da regolare specialmente nei Salari (che sono al di sotto della soglia di estrema povertà) e negli orari (i dipendenti pur di guadagnare qualcosa in più si lasciano sfruttare con doppi turni massacranti ) ; Tanto i contratti sono a tempo determinato con proroghe cortissime ...della serie se ti va bene così o seno ciao ciao ...😑

Punterò la sveglia . Certo che ti danno degli orari assurdi segretario ....

Presidente mi raccomando pressi per riportare Opz.Donna con i requisiti del 2021 .grazie

Grande segretario, non è adulazione, ma riconosco in te il miglior punto di riferimento nei miei 34 anni di militanza e dirigenza nella UIL.Tu.C.S. Vai avanti così. Un abbraccio

Come sempre N.1

Rucordati di Noi Nuovi Esodati PierPaolo . Flavio Selvetti Delegato Uil del deposito di Osimo chiuso ingiustamente da Conad

Presente 👍

Presente

Grande presidente...continui a sostenerci per il ripristino di opzione donna grazie infinite

👍bene!

Caro segretario si ricordi delle donne che sperano in un rinnovo dei vecchi requisiti di Opzione donna!! Non ci abbandoni! Grazie ❤️

Presentissima

Eccomi

Dajeeee

Dobbiamo puntare i piedi su opzione donna!!!

👏👏👏

Buongiorno Presidente PierPaolo Bombardieri 🔷🔷🔷 Grazie per la determinazione, metta in primo piano la dignità dei lavoratori, per 30 anni vero volano economico di questo maledetto paese, metta al primo posto "SICUREZZA E L'ADEGUAMENTO SALARIALE ALLA PARI DEI NOSTRI CONCITTADINI EUROPEI" Governi che si fregiano del vessillo Europeo 🇪🇺 per avere miliardi di finanziamenti a debito come il NEXT GENERATION EU PNRR e silenti come una tomba su questi problemi.

Segretario Pier Paolo Bombardieri le chiedo se può trattare l'argomento Opzione Donna Strutturale accessibile a tutte le donne dai 58 anni in su con 35 anni di contributi senza paletti con un tetto minimo netto di 800euro mensili. Grazie di cuore ❤ Sicuramente sarò presente. Lei è uomo instancabile 💪

Non si dimentichi di noi Opzione Donna.

Opzione donna ,si ricordi delle donne ... A 58 anni licenziate non arriveranno mai a 41 anni di contributi...sono tutte uguali le licenziate non ci sono aziende in crisi o no ...sono donne senza lavoro e ora il nulla

View more comments

📢 Noi pensiamo che il Governo debba fare di più!
Ad oggi sono oltre 7 milioni le lavoratrici e i lavoratori con il contratto scaduto che attendono il rinnovo, in alcuni casi da troppi anni.

➡️ Continuiamo a rivendicare la detassazione degli aumenti contrattuali per agevolare la conclusione di tante trattative.
Noi pensiamo che il governo debba anche intervenire in modo più incisivo nei confronti delle associazioni datoriali più restie alla firma dei contratti.

❗️Rinnovare i contratti scaduti è un interesse economico collettivo.
Il Governo si muova!

🗞 Oggi siamo su Quotidiano Nazionale con un'intervista al Segretario Generale, PierPaolo Bombardieri.
... See MoreSee Less

📢 Noi pensiamo che il Governo debba fare di più!
Ad oggi sono oltre 7 milioni le lavoratrici e i lavoratori con il contratto scaduto che attendono il rinnovo, in alcuni casi da troppi anni.

➡️ Continuiamo a rivendicare la detassazione degli aumenti contrattuali per agevolare la conclusione di tante trattative.
Noi pensiamo che il governo debba anche intervenire in modo più incisivo nei confronti delle associazioni datoriali più restie alla firma dei contratti.

❗️Rinnovare i contratti scaduti è un interesse economico collettivo.
Il Governo si muova!

🗞 Oggi siamo su Quotidiano Nazionale con unintervista al Segretario Generale, PierPaolo Bombardieri.

Comment on Facebook

I collaboratori #AnpalServizi attendono che il Governo mantenga l’impegno assunto e riapra il tavolo per la soluzione della loro vertenza. “Entro gennaio” avevano scritto. Entro gennaio si deve pretendere almeno un incontro. Ne va del futuro di 1500 lavoratori, della serenità delle loro famiglie, della credibilità del Sindacato.

E nel frattempo gli ex Navigator attendono sempre questo ormai ultra famoso tavolo per discutere della loro vertenza. Ma siamo gli unici a sentirci presi per i fondelli? A voi altri non interessa? A partire da Orlando fino alla nuova ministra Calderone, quanto ci stanno prendendo in giro? E a voi insieme a noi...o sbaglio? Non vi brucia? Basta coi proclami, bisogna agire, ed è già tardi. Se così non fosse vorrebbe dire che qualcosa non torna, Segretario, altrimenti non si spiega tutto questo marciume

I 1500 collaboratori di Anpal Servizi stanno ancora aspettando un incontro con il Ministro...

Le promesse vanno mantenute. Se era stato annunciato un tavolo entro gennaio, ci DEVE essere! Fosse anche solo interlocutorio. È una questione di RISPETTO degli impegni presi e dei lavoratori!

E dal mese di Novembre che aspettiamo questo famoso tavolo, nel frattempo passano settimane e settimane! Caro segretario facciamoci sentire, 1500 professionisti aspettano risposte! #navigatoranpalservizi#

1500 famiglie prese in giro, in attesa di un incontro che viene rinviato di mese in mese!

Sembrava fosse bastata una telefonata: "Andrea, scendi!". E il compagno Andrea Orlando, allora Ministro del Lavoro, ci mise subito la faccia (cit.). Peccato che alle promesse non sono poi seguiti i fatti. E fu così che i #navigator festeggiarono il primo maggio da disoccupati. Il sospetto che quella fu tutta una messa in scena ormai è più che fondato.

Caro Segretario PierPaolo Bombardieri, non più slogan ma fatti concreti il sindacato deve fare rispettare gli impegni presi nelle intese con il governo per dare risposte ad i lavoratori #precarianpal #exnavigator. Se in Italia ci saranno le Politiche Attive del Lavoro, questi professionisti hanno il diritto di essere coinvolti. Grazie

A quando questo incontro? 1500 famiglie che attendono!

Mentre gli altri si adattano o fanno politica, TU , Pierpaolo ogni giorno riesci a trasmettere al governo e non solo le necessità delle PERSONE. Ecco perché la uil è diventato il sindacato di riferimento delle PERSONE!!

Un governo che vuole investire nel capitale umano non può dimentarsi di 1500 professionisti di #AnpalServizi, che costituiscono una risorsa per il Paese da valorizzare e stabilizzare!!!

Stimato Segretario PierPaolo Bombardieri, i 1500 ex collaboratori di Anpal Servizi contano sulla #uil per rivendicare il loro diritto a essere inseriti stabilmente nelle #politichedellavoro Abbiamo subìto un trattamento troppo ingiusto! 🎯

Segretario,1500 collaboratori anpal servizi (e le loro famiglie) attendono l'apertura del tavolo per la soluzione della loro vertenza,così come promesso.

Questo governo non interviene sugli extraprofitti ed ignora milioni di lavoratori che attendono da anni il rinnovo dei contratti che comunque non coprirebbe l aumento del costo della vita

Eravamo 3000 giovani, donne e forti e siamo morti? in 1500 ancora vivi attendiamo.... E' vergognosa l'attesa di un verbale dall'8 novembre che noi ex collaboratori di Anpal servizi spa non abbiamo mai visto! Ancora più vergognosa l'attesa di un fantomatico tavolo (ma dove sta? pure gennaio sta passando!) per risolvere in via definitiva la ns vertenza! ... ma così ci riduciamo nel numero e forse è quello che si spera da parte del governo! intanto sono partiti i ricorsi giudiziari (che le Sigle non volevano, ma chissà perchè?) vedremo ..... intanto perchè non ci rimette la faccia su di noi? o tutti ci avete definitivamente consegnato nell'oblio delle vertenze del precariato di Stato? inutile qualsiasi manifestazione ormai.......non avremmo visibilità mediatica, magari insieme ad altri precari (es. Ministero dell'Interno) sarebbe opportuno! In ogni caso grazie sempre Segretario per quel che potrà fare per noi!

Il rinnovo dei contratti è fondamentale sia per Tutelare le Lavoratrici e i Lavoratori che per salvaguardare rilanciare l’economia di questo Paese.

È fondamentale rinnovare i contratti collettivi di lavoro scaduti ,questo deve essere un punto fondamentale da cui partire

Secondo me, è la sinistra che deve fare una battaglia per limitare il libero mercato e porre un freno all'espansione delle multinazionali, altrimenti la conseguenza sarà il ripristino dei vassalli e dei valvassori in chiave moderna

Gent.mo PierPaolo Bombardieri, la sensazione degli (ex) navigator è quella di essere figli di un dio minore…

L'economia del Paese si può rilanciare solo attraverso la stabilità occupazionale e il rinnovo dei contratti. Questo governo non può più ignorare le esigenze delle persone.

Buongiorno grande

Avanti Segretario, stiamo aspettando il governo che dalle enunciazioni passi ai fatti concreti. Forse è il caso di prendere in considerazione uno SCIOPERO GENERALE. Forza UIL.

E' una cosa che succede particolarmente in Italia,sfidare la Meloni su questo non può non giovare alla credibilità del sindacato

Per esempio il CCNL delle guardie giurate....e nemmeno il contratto integrativo!!!

Bravo Segretario

View more comments

Load more
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

🧳 Dietro ogni valigia c’è molto più di quel che sembra!
Un viaggio, un’opportunità, una storia in più da raccontare e ricordare.

Scopri la convenzione con Valigeria Roncato e le offerte riservate ai nostri iscritti.
Vai qui per tutti i dettagli:
https://uil.it/uilconvenzioni/…

💙 Con UIL convenzioni sempre al tuo fianco, hai cento e più ragioni per unirti a noi!
... See MoreSee Less

🧳 Dietro ogni valigia c’è molto più di quel che sembra!
Un viaggio, un’opportunità, una storia in più da raccontare e ricordare.

Scopri la convenzione con Valigeria Roncato e le offerte riservate ai nostri iscritti.
Vai qui per tutti i dettagli:
https://www.uil.it/uilconvenzioni/single_convention.asp?ID_Convenzione=437 

💙 Con UIL convenzioni sempre al tuo fianco, hai cento e più ragioni per unirti a noi!

📌 Oggi, in audizione alla Camera dei Deputati, abbiamo espresso le nostre perplessità sulla proroga del bonus carburanti di 200 euro.
Non condividiamo i continui provvedimenti di detassazione dei fringe benefit erogati unilateralmente dalle imprese e varati dai Governi durante e dopo la pandemia.

Per noi:
🔹Il sostegno al potere d’acquisto dei redditi avviene con misure fiscali e salariali in grado di dare risorse economiche alle famiglie;
🔸Questo tipo di interventi, inoltre, disincentivano la contrattazione di secondo livello poiché volontari e unilaterali venendo, di fatto, usate da pochissime imprese.

Occorre, invece, seguire la strada delle politiche anti inflative e di sostegno alla contrattazione collettiva, messe in campo in altri Paesi europei, come la Germania.

⛽️Sulle accise dei carburanti occorre il massimo della trasparenza per evitare abusi e speculazioni.
Serve concentrarsi su soluzioni con ricadute concrete in termini di equità sociale.

(Tiziana Bocchi, Segretaria Confederale UIL)
👉
... See MoreSee Less

📌 Oggi, in audizione alla Camera dei Deputati, abbiamo espresso le nostre perplessità sulla proroga del bonus carburanti di 200 euro.
Non condividiamo i continui provvedimenti di detassazione dei fringe benefit erogati unilateralmente dalle imprese e varati dai Governi durante e dopo la pandemia.

Per noi:
🔹Il sostegno al potere d’acquisto dei redditi avviene con misure fiscali e salariali in grado di dare risorse economiche alle famiglie;
🔸Questo tipo di interventi, inoltre, disincentivano la contrattazione di secondo livello poiché volontari e unilaterali venendo, di fatto, usate da pochissime imprese.

Occorre, invece, seguire la strada delle politiche anti inflative e di sostegno alla contrattazione collettiva, messe in campo in altri Paesi europei, come la Germania.

⛽️Sulle accise dei carburanti occorre il massimo della trasparenza per evitare abusi e speculazioni.
Serve concentrarsi su soluzioni con ricadute concrete in termini di equità sociale.

(Tiziana Bocchi, Segretaria Confederale UIL)
👉 https://tinyurl.com/Bocchi-BonusCarburanti

Comment on Facebook

Altro post....

Riguardo gli aumenti ( più di 100€ al mese) alle badanti che devono essere pagati dai pensionati con disabilità ( CHE NON POSSONO FARNE A MENO) non dite niente a riguardo???? Tanto i pensionati sono il bancomat d’Italia. Vergona!! Vogliamo risposte subito!!!

🔘 Con il protocollo siglato con ANCI per la partecipazione ed il confronto sul PNRR si apre una stagione all’insegna di un rinnovato dialogo sociale.

➡️ Adesso è importante accelerare la costituzione dei tavoli di confronto a livello locale per potere indirizzare al meglio la messa a terra dei progetti del PNRR.

🤝 Avere istituzioni dialoganti e partecipative è il miglior viatico per promuovere progetti che abbiano veramente una ricaduta sociale, economica ed occupazionale.
Proprio ciò che ci proponevamo al momento del varo del PNRR.

(PierPaolo Bombardieri, Segretario Generale UIL)
👉
... See MoreSee Less

🔘 Con il protocollo siglato con ANCI per la partecipazione ed il confronto sul PNRR si apre una stagione all’insegna di un rinnovato dialogo sociale. 

➡️ Adesso è importante accelerare la costituzione dei tavoli di confronto a livello locale per potere indirizzare al meglio la messa a terra dei progetti del PNRR. 

🤝 Avere istituzioni dialoganti e partecipative è il miglior viatico per promuovere progetti che abbiano veramente una ricaduta sociale, economica ed occupazionale. 
Proprio ciò che ci proponevamo al momento del varo del PNRR.

(PierPaolo Bombardieri, Segretario Generale UIL)
👉  https://bit.ly/Bombardieri-ProtocolloAnci

🔵Con il tema “Donne e Mezzogiorno” oggi, a Bari, si è concluso il ciclo di seminari territoriali del progetto DISCUSS (dialogo sociale in UE per lo sviluppo sostenibile).

➡️Delegati e delegate hanno continuato il loro percorso di formazione, cofinanziato dal FSE e promosso da UIL, CISL e CGIL con i rispettivi enti formativi, riconoscendo che Donne e Mezzogiorno sono due facce della stessa medaglia. Se non aumenta l’occupazione di qualità, per le donne sarà molto difficile ridurre i divari territoriali.

📌Un progetto che ha dato la possibilità a 1.500 sindacalisti e sindacaliste di approfondire l’importanza del dialogo sociale come strumento di partecipazione in tutte le politiche pubbliche.

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL)👉

#discuss #eu #fondosocialeeuropeo #uil #sindacatodellepersone #formazione #mezzogiorno #gendergap #genderpaygap
... See MoreSee Less

🔵Con il tema “Donne e Mezzogiorno” oggi, a Bari, si è concluso il ciclo di seminari territoriali del progetto DISCUSS (dialogo sociale in UE per lo sviluppo sostenibile). 

➡️Delegati e delegate hanno continuato il loro percorso di formazione, cofinanziato dal FSE e promosso da UIL, CISL e CGIL con i rispettivi enti formativi, riconoscendo che Donne e Mezzogiorno sono due facce della stessa medaglia. Se non aumenta l’occupazione di qualità, per le donne sarà molto difficile ridurre i divari territoriali. 

📌Un progetto che ha dato la possibilità a 1.500 sindacalisti e sindacaliste di approfondire l’importanza del dialogo sociale come strumento di partecipazione in tutte le politiche pubbliche. 

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL)👉https://bit.ly/Veronese-DonneMezzogiorno

#discuss #eu #fondosocialeeuropeo #uil #sindacatodellepersone #formazione #mezzogiorno  #gendergap #genderpaygap

❓QUANTO NE SAI DI…?

📌NUOVA DETRAZIONE SUPERBONUS

👉La nuova Legge di Bilancio prevede una riduzione della percentuale di detrazione e criteri più stringenti come il tetto massimo di reddito e vincolo della “prima casa”, per l’ottenimento del Superbonus.

🗓️A partire dal 2023, si passa quindi da una detrazione del 110% ad una del 90% (e ulteriori riduzioni nel biennio a seguire) con alcune eccezioni.

⚠️L’aliquota del 90% resta valida anche per gli interventi avviati dopo il 1° gennaio 2023, su unità immobiliari, dalle persone fisiche, per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023, a patto che:

- il contribuente sia titolare di diritto di proprietà o di diritto reale di godimento sull’unità immobiliare in oggetto;
- la stessa unità immobiliare sia adibita a “prima casa”;
- il contribuente abbia un reddito di riferimento massimo di 15.000 euro.

➡️Resta la detrazione del 110% per le seguenti fattispecie:
* condomini con delibere di esecuzione dei lavori approvate in data antecedente il 18 novembre 2022 e comunicazione di inizio lavori asseverata (CILAS) presentata entro il 31 dicembre 2022;
* condomini con delibere approvate tra il 19 novembre e il 24 novembre e CILAS presentata entro il 25 novembre 2022;
* edifici composti da 2 a 4 unità con CILAS presentata entro il 25 novembre 2022;
* ricostruzione delle abitazioni rientranti all’interno del “cratere sismico”;
* demolizione e ricostruzione degli edifici, con istanza di acquisizione del titolo abilitativo presentata entro il 31 dicembre 2022;
* ONLUS, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale con CILAS presentata entro il 25 novembre 2022;
* interventi realizzati dalle ONLUS sulle strutture socio-sanitarie, fino al 2025.

🆘Se hai bisogno di aiuto puoi rivolgerti agli uffici del CAF UIL oppure chiedilo a UILLI su
... See MoreSee Less

❓QUANTO NE SAI DI…? 

📌NUOVA DETRAZIONE SUPERBONUS

👉La nuova Legge di Bilancio prevede una riduzione della percentuale di detrazione e criteri più stringenti come il tetto massimo di reddito e vincolo della “prima casa”, per l’ottenimento del Superbonus.

🗓️A partire dal 2023, si passa quindi da una detrazione del 110% ad una del 90% (e ulteriori riduzioni nel biennio a seguire) con alcune eccezioni.

⚠️L’aliquota del 90% resta valida anche per gli interventi avviati dopo il 1° gennaio 2023, su unità immobiliari, dalle persone fisiche, per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023, a patto che:

- il contribuente sia titolare di diritto di proprietà o di diritto reale di godimento sull’unità immobiliare in oggetto;
- la stessa unità immobiliare sia adibita a “prima casa”; 
- il contribuente abbia un reddito di riferimento massimo di 15.000 euro.

➡️Resta la detrazione del 110% per le seguenti fattispecie:
* condomini con delibere di esecuzione dei lavori approvate in data antecedente il 18 novembre 2022 e comunicazione di inizio lavori asseverata (CILAS) presentata entro il 31 dicembre 2022;
* condomini con delibere approvate tra il 19 novembre e il 24 novembre e CILAS presentata entro il 25 novembre 2022;
* edifici composti da 2 a 4 unità con CILAS presentata entro il 25 novembre 2022;
* ricostruzione delle abitazioni rientranti all’interno del “cratere sismico”;
* demolizione e ricostruzione degli edifici, con istanza di acquisizione del titolo abilitativo presentata entro il 31 dicembre 2022;
* ONLUS, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale con CILAS presentata entro il 25 novembre 2022;
* interventi realizzati dalle ONLUS sulle strutture socio-sanitarie, fino al 2025.

🆘Se hai bisogno di aiuto puoi rivolgerti agli uffici del CAF UIL oppure chiedilo a UILLI su www.terzommillennio.uil.it

Comment on Facebook

Se non ci sarà lo sblocco dei crediti derivanti da superbonus ci sarà un dramma sociale. 600mila imprese in fallimento, circa un milione di lavoratori tra diretti e indiretti che, tra non molto saranno disoccupati. È il momenti di scendere in piazza con una mobilitazione nazionale.

L’impegno della Uil è che tutti i giorni dell’anno siano giorni della memoria, perché l’orrore dell’Olocausto deve diventare consapevolezza collettiva di una tragedia che mai più abbia a ripetersi, in nessun luogo del mondo. È fondamentale coinvolgere tutti i giovani perché sia culturalmente stroncato ogni minimo inaccettabile rigurgito di negazionismo e antisemitismo, ma anche di violenza e di sopraffazione, da qualunque parte provenga. Con questo spirito, negli anni scorsi, la Uil ha organizzato viaggi per studentesse e studenti ad Auschwitz. Daremo, dunque, continuità a ogni progetto educativo che sia ispirato a questi irrinunciabili e fondamentali principi.

(PierPaolo Bombardieri, Segretario Generale UIL)
👉
#giornatadellamemoria #olocausto #Auschwitz
... See MoreSee Less

L’impegno della Uil è che tutti i giorni dell’anno siano giorni della memoria, perché l’orrore dell’Olocausto deve diventare consapevolezza collettiva di una tragedia che mai più abbia a ripetersi, in nessun luogo del mondo. È fondamentale coinvolgere tutti i giovani perché sia culturalmente stroncato ogni minimo inaccettabile rigurgito di negazionismo e antisemitismo, ma anche di violenza e di sopraffazione, da qualunque parte provenga. Con questo spirito, negli anni scorsi, la Uil ha organizzato viaggi per studentesse e studenti ad Auschwitz. Daremo, dunque, continuità a ogni progetto educativo che sia ispirato a questi irrinunciabili e fondamentali principi.

(PierPaolo Bombardieri, Segretario Generale UIL)
👉 https://bit.ly/Bombardieri-GiornataMemoria
#giornatadellamemoria #olocausto #Auschwitz

Comment on Facebook

Io ci sono stata e purtroppo o per fortuna tutti questi posti che vedo dalle fotografie l'ho viste con i miei occhi e credete non è affatto emozionante vedere una stanza di capelli una stanza di scarpe zoccoli e una stanza di valigia di cartone e una stanza di stampelle grucce. E raccontando mi viene ancora la pelle d'oca

Tenere vivo il ricordo per non abbassare mai la guardia

Mai dimenticare ❤️

Sono stato a Mauthausen. Ho avuto un groppo alla gola per tutto il tempo della permanenza. Finché al mondo ci saranno dittatori o regimi totalitari l'olocausto verso altri popoli si potrebbe ripetere. Noi popoli occidentali, democratici dobbiamo scongiurare questo pericolo.

🙏

Nel 1967 ho visitato con un deportato il lager di Mathausen. Raccapricciante!

View more comments

❗️ Il Codice dei contratti pubblici è un tema di particolare importanza e delicatezza. Per questo riteniamo importante l’incontro di oggi presso la Commissione della Camera sul progetto riforma.

➡️ L’auspicio è quello di un nuovo Codice degli appalti che garantisca certezza e attuazione alla normativa senza, però, prescindere da alcune questioni di grande criticità che vanno affrontate conciliando le priorità di semplificazione, tutela del lavoro e qualità del sistema.

Occorre dunque:

🔹riqualificare le stazioni appaltanti riducendole nel numero e dotandole di personale formato ed adeguato;

🔸ridurre il perimetro operativo dell’appalto integrato;
🔹affermato il principio dell’evidenza pubblica dell’appalto;
🔸reintrodurre l’adeguamento dei prezzi a fronte degli aumenti del costo del lavoro derivanti dai rinnovi dei Ccnl;
🔹escludere il meccanismo di ‘subappalto a cascata’,
🔸rafforzare ulteriormente la congruità certificata dalle Casse Edili per gli appalti di lavori;
🔹garantire la certezza del rispetto dei perimetri contrattuali;
🔸prevedere l'utilizzo magari di altri strumenti specifici per gli appalti di servizi e forniture per misurare la congruità dell’incidenza della manodopera;
🔹ridare centralità al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, rendendo residuale il meccanismo del massimo ribasso rafforzando il ruolo di prevenzione e controllo da parte dell’Anac.

👎 Negativa, invece, l’abrogazione del Piano dei trasporti e della logistica.
Sul tema della governance è indispensabile il coinvolgimento e la presenza strutturata delle organizzazioni sindacali nella Cabina di regia.

Infine, ribadiamo la necessità di consolidare e rafforzare quanto di positivo è già contenuto nella proposta in discussione:
🔸l’esclusione dei costi della manodopera dai ribassi;
🔹il ripristino dell’obbligatorietà dell’inserimento nei bandi di gara delle clausole sociali;
🔸il ricorso all’OEPV per l’affidamento degli appalti di ‘servizi labour intensive’;
🔹l’indicazione nei bandi di gara dei Ccnl nazionali e territoriali;
🔸il riconoscimento, ai lavoratori in subappalto, del trattamento economico e normativo e l’applicazione del medesimo contratto applicato ai lavoratori dell’impresa appaltatrice.

(Comunicato unitario CGIL, CISL, UIL) 👉
... See MoreSee Less

❗️ Il Codice dei contratti pubblici è un tema di particolare importanza e delicatezza. Per questo riteniamo importante l’incontro di oggi presso la Commissione della Camera sul progetto riforma. 
 
➡️ L’auspicio è quello di un nuovo Codice degli appalti che garantisca certezza e attuazione alla normativa senza, però, prescindere da alcune questioni di grande criticità che vanno affrontate conciliando le priorità di semplificazione, tutela del lavoro e qualità del sistema. 
 
Occorre dunque:

🔹riqualificare le stazioni appaltanti riducendole nel numero e dotandole di personale formato ed adeguato;

🔸ridurre il perimetro operativo dell’appalto integrato;
🔹affermato il principio dell’evidenza pubblica dell’appalto;
🔸reintrodurre l’adeguamento dei prezzi a fronte degli aumenti del costo del lavoro derivanti dai rinnovi dei Ccnl;
🔹escludere il meccanismo di ‘subappalto a cascata’, 
🔸rafforzare ulteriormente la congruità certificata dalle Casse Edili per gli appalti di lavori;
🔹garantire la certezza del rispetto dei perimetri contrattuali;
🔸prevedere lutilizzo magari di altri strumenti specifici per gli appalti di servizi e forniture per misurare la congruità dell’incidenza della manodopera;
🔹ridare centralità al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, rendendo residuale il meccanismo del massimo ribasso rafforzando il ruolo di prevenzione e controllo da parte dell’Anac.
 
👎 Negativa, invece, l’abrogazione del Piano dei trasporti e della logistica.
Sul tema della governance è indispensabile il coinvolgimento e la presenza strutturata delle organizzazioni sindacali nella Cabina di regia.
 
Infine, ribadiamo la necessità di consolidare e rafforzare quanto di positivo è già contenuto nella proposta in discussione: 
🔸l’esclusione dei costi della manodopera dai ribassi; 
🔹il ripristino dell’obbligatorietà dell’inserimento nei bandi di gara delle clausole sociali; 
🔸il ricorso all’OEPV per l’affidamento degli appalti di ‘servizi labour intensive’; 
🔹l’indicazione nei bandi di gara dei Ccnl nazionali e territoriali; 
🔸il riconoscimento, ai lavoratori in subappalto, del trattamento economico e normativo e l’applicazione del medesimo contratto applicato ai lavoratori dell’impresa appaltatrice.
 
(Comunicato unitario CGIL, CISL, UIL) 👉 https://bit.ly/NuovoCodiceAppalti-Certezze

🎯 Si è svolto questa mattina, presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito, un incontro sul tema della salute e sicurezza nei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro (oggi PCTO).
Un incontro indispensabile, visti i gravissimi incidenti, purtroppo mortali, accaduti ai 3 studenti, Lorenzo Parelli, Giuseppe Lenoci, Giuliano De Seta, che erano impegnati in percorsi di formazione in aziende.

➡️ Chiediamo che sia sottoscritto un Protocollo specifico sui temi della salute e sicurezza sul lavoro tra Governo, Parti sociali e i soggetti a vario titolo interessati, che possa essere recepito dalla legislazione in materia di PCTO.
Proponiamo, inoltre, l’istituzione di un Registro delle imprese selezionate secondo gli “standard” minimi obbligatori da condividere a livello nazionale. Tra questi, l’applicazione dei CCNL e il rispetto della normativa sulla salute e sicurezza sul lavoro.

⚠️ Le studentesse e gli studenti devono ricevere un’adeguata formazione, erogata in presenza, sul tema salute e sicurezza, sia di carattere generale sia sui rischi specifici.
Si deve poi aprire un tavolo sulla qualità dell’esperienza: è inutile svolgerla se non la si lega al percorso di crescita delle competenze. Far le fotocopie non fa crescere competenze!

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL e Enrico Bianchi, Segretario Nazionale UIL Scuola) 👉🏻
... See MoreSee Less

🎯  Si è svolto questa mattina, presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito, un incontro sul tema della salute e sicurezza nei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro (oggi PCTO).
Un incontro indispensabile, visti i gravissimi incidenti, purtroppo mortali, accaduti ai 3 studenti, Lorenzo Parelli, Giuseppe Lenoci, Giuliano De Seta, che erano impegnati in percorsi di formazione in aziende.

➡️ Chiediamo che sia sottoscritto un Protocollo specifico sui temi della salute e sicurezza sul lavoro tra Governo, Parti sociali e i soggetti a vario titolo interessati, che possa essere recepito dalla legislazione in materia di PCTO. 
Proponiamo, inoltre, l’istituzione di un Registro delle imprese selezionate secondo gli “standard” minimi obbligatori da condividere a livello nazionale. Tra questi, l’applicazione dei CCNL e il rispetto della normativa sulla salute e sicurezza sul lavoro.

⚠️ Le studentesse e gli studenti devono ricevere un’adeguata formazione, erogata in presenza, sul tema salute e sicurezza, sia di carattere generale sia sui rischi specifici.
Si deve poi aprire un tavolo sulla qualità dell’esperienza: è inutile svolgerla se non la si lega al percorso di crescita delle competenze. Far le fotocopie non fa crescere competenze!

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL e Enrico Bianchi, Segretario Nazionale UIL Scuola) 👉🏻 https://bit.ly/ProtocolloSicurezzaAlternanza

Comment on Facebook

A quindi si può fare

Ammortizzatore sociale: di cosa si tratta❓

🧐 Per ammortizzatori sociali si intendono tutte le misure di sostegno al reddito sia in costanza di rapporto di lavoro (come le integrazioni salariali quali la CIG o l’assegno di integrazione salariale) sia in caso di perdita dell'occupazione.

I principali ammortizzatori sociali sono:
🔹La NASpI, nuova assicurazione sociale per l'impiego, indennità a sostegno per i lavoratori e le lavoratrici dipendenti che abbiano perso involontariamente il proprio impiego;
🔸La DIS-COLL, l'indennità di disoccupazione per i collaboratori (iscritti alla Gestione separata INPS) che perdono il lavoro;
🔹La disoccupazione agricola, indennità a cui hanno diritto i lavoratori agricoli dipendenti e le figure equiparate;
🔸La Cassa Integrazione (ordinaria, straordinaria, in deroga);
🔹ISCRO, indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa, è riconosciuta ai lavoratori che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo (Partite IVA) iscritti alla Gestione Separata INPS.

Il sistema degli ammortizzatori sociali è stato riformato nel 2015 col Jobs Act e nel 2022 con la riforma della CIG. A questi interventi, si aggiunge anche il cosiddetto programma Gol: un’azione di riforma prevista dal PNRR per riqualificare i servizi di politica attiva del lavoro. La sua attuazione è connessa al Piano di potenziamento dei centri per l’impiego e al Piano nazionale nuove competenze.

📢La pandemia e la guerra hanno dimostrato quanto siano essenziali le forme di sostegno al reddito per chi è in una situazione di forte difficoltà. E anche quanto sia necessario potenziarle. Un intervento che auspichiamo arrivi presto!
... See MoreSee Less

Ammortizzatore sociale: di cosa si tratta❓

🧐 Per ammortizzatori sociali si intendono tutte le misure di sostegno al reddito sia in costanza di rapporto di lavoro (come le integrazioni salariali quali la CIG o l’assegno di integrazione salariale) sia in caso di perdita delloccupazione. 

I principali ammortizzatori sociali sono:
🔹La NASpI, nuova assicurazione sociale per limpiego, indennità a sostegno per i lavoratori e le lavoratrici dipendenti che abbiano perso involontariamente il proprio impiego;
🔸La DIS-COLL, lindennità di disoccupazione per i collaboratori (iscritti alla Gestione separata INPS) che perdono il lavoro;
🔹La disoccupazione agricola, indennità a cui hanno diritto i lavoratori agricoli dipendenti e le figure equiparate;
🔸La Cassa Integrazione (ordinaria, straordinaria, in deroga);
🔹ISCRO, indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa, è riconosciuta ai lavoratori che esercitano per professione abituale attività di lavoro autonomo (Partite IVA) iscritti alla Gestione Separata INPS.

Il sistema degli ammortizzatori sociali è stato riformato nel 2015 col Jobs Act e nel 2022 con la riforma della CIG. A questi interventi, si aggiunge anche il cosiddetto programma Gol: un’azione di riforma prevista dal PNRR per riqualificare i servizi di politica attiva del lavoro. La sua attuazione è connessa al Piano di potenziamento dei centri per l’impiego e al Piano nazionale nuove competenze.

📢La pandemia e la guerra hanno dimostrato quanto siano essenziali le forme di sostegno al reddito per chi è in una situazione di forte difficoltà. E anche quanto sia necessario potenziarle. Un intervento che auspichiamo arrivi presto!

❗️La sanità italiana è in grave difficoltà!
È quanto emerge dal 18° Rapporto di Crea Sanità.


➡️ Serve, per allinearsi con i Paesi europei, un finanziamento di 10 miliardi di euro per 5 anni.
È indispensabile ricorrere alle risorse del Mes sanitario per rendere il SNN efficace ed efficiente nelle prestazioni ai cittadini.

❌ Non aver fatto ricordo a queste risorse ad inizio pandemia è stato un grave errore.
Oggi è delittuoso perseverare in quell’errore.

🔵 Oggi la migliore politica economica è una politica sanitaria.
Chiediamo al Governo e al Parlamento un’assunzione di responsabilità!

(Domenico Proietti, Segretario Confederale UIL)
👉
... See MoreSee Less

❗️La sanità italiana è in grave difficoltà!
È quanto emerge dal 18° Rapporto di Crea Sanità.


➡️ Serve, per allinearsi con i Paesi europei, un finanziamento di 10 miliardi di euro per 5 anni.
È indispensabile ricorrere alle risorse del Mes sanitario per rendere il SNN efficace ed efficiente nelle prestazioni ai cittadini.

❌ Non aver fatto ricordo a queste risorse ad inizio pandemia è stato un grave errore.
Oggi è delittuoso perseverare in quell’errore.

🔵 Oggi la migliore politica economica è una politica sanitaria.
Chiediamo al Governo e al Parlamento un’assunzione di responsabilità!

(Domenico Proietti, Segretario Confederale UIL)
👉 https://bit.ly/Proietti-RisorseMesSanitario

Comment on Facebook

La sanità pubblica sicuramente un grosso problema ma i ccnl firmati con dentro pacchetti di sanità privata?...che dire

Indispensabile è la mobilitazione generale, di tutte le categorie. Non ci aspettiamo nulla dalla politica, credo chebsia arrivato il momento di dare un forte segnale

sI STA perdendo troppo tempo

ABOLIRE IMMEDIATAMENTE IL NUMERO CHIUSO ED IL DIPLOMA DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE PER CONSENTIRE A TUTTI I MEDICI ABILITATI DI DIVENTARE MEDICI DI FAMIGLIA Per difendere ignobili interessi corporativi si sono lasciati tre milioni di Italiani senza medico di famiglia: è ora di farla finita!

View more comments

Load more
Libreria
Sedi
Partecipa
Partner