I NUMERI SONO LO STRUMENTO MIGLIORE PER RACCONTARE LA NOSTRA REALTÀ.

2309970
i nostri iscritti
569

morti sul lavoro
gennaio - luglio 2022

902000

disoccupati 15-34 anni

80%

Rapporti di lavoro a termine attivati a favore di giovani (max 29 anni).
(Fonte INPS, riferimento 2021)

scarica l'app
×
SCARICA L'APP
Prossimamente sugli store
iscriviti alla newsletter
×
Resta sempre aggiornato
Iscriviti alla Newsletter
Congresso di categoria UILCA
Blog
Mi piace!
43%
Sono perplesso
0%
È triste
0%
Mi fa arrabbiare
0%
È fantastico!!!
57%

Approfondimento | 22.07.2022

Mi piace!
0%
Sono perplesso
0%
È triste
0%
Mi fa arrabbiare
0%
È fantastico!!!
0%

Società e Cultura | 24.09.2022

Dalla Community
Inviaci la tua storia o la tua opinione
Video
Social TerzoMillennio

12 hours ago

Terzo Millennio
🛩 Oggi è la 43° giornata mondiale del turismo, una grande occasione per riflettere sull’importanza culturale, economica e sociale che questo fenomeno di massa costituisce nel mondo attuale.Considerando anche la crescente attenzione verso le politiche ambientali e la tutela del territorio, come nasce e come si è evoluto ❓👉 Leggi l’articolo: terzomillennio.uil.it/blog/turismo/Giovane Avanti #turismo #sostenibilità #covid #viaggi #27settembre #giornatamondialedelturismo ... See MoreSee Less
View on Facebook

1 day ago

Terzo Millennio
🌏 Oggi è la giornata internazionale contro gli armamenti nucleari.⚠ Con la crisi ucraina la minaccia della pioggia pesante è tornata a segnare la storia contemporanea. Il mondo è di nuovo con il fiato sospeso. Perciò l’originario proposito dell’ONU sancito con l’istituzione della giornata del 26 settembre è estremamente attuale. Ma a che punto siamo oggi ❓Leggi l’articolo: terzomillennio.uil.it/blog/armamenti-nucleari/#26settembre #giornatainternazionalecontroarmamentinucleari #arminucleari #ucraina #russia ... See MoreSee Less
View on Facebook

3 days ago

Terzo Millennio
🍃 Serve intelligenza ecologica!📖 Questa settimana vi proponiamo come consiglio di lettura: “Intelligenza ecologica” di Daniel Goleman.Abbiamo sempre più bisogno di programmare la nostra mente per reagire ai problemi ambientali come davanti a un pericolo.L’autore, esperto di intelligenza ecologica e delle sue varietà, ci spiega come svilupparla verso il suo prossimo gradino evolutivo: la cura per l'ambiente.⏩ Questo libro è acquistabile con il Bonus Cultura e con il Bonus Carta del Docente.#intelligenzaecologica #danielgoleman #consiglidilettura ... See MoreSee Less
View on Facebook

4 days ago

Terzo Millennio
📩 Abbiamo appena inviato la nostra Newsletter, l’hai ricevuta?⚠️ Può capitare che finisca in Spam: se non riesci a vederla, prova a controllare e, nel caso, ricordate di mettere la mail terzomillennio@uil.it come mittente attendibile.👉 Per chi non fosse ancora iscritto vi lasciamo il link per registrarsi alla newsletter: terzomillennio.uil.it/newsletter/#terzomillennio ... See MoreSee Less
View on Facebook

4 days ago

Terzo Millennio
⚠ TRUFFA A NOME DELL'INPS: ATTENZIONE A QUESTA MAILUn nuovo tentativo di phishing è stato messo in atto ai danni degli utenti per appropriarsi dei loro dati personali. Si tratta di una truffa realizzata tramite una falsa e-mail che ha come mittente l’Inps.Come riconoscerla ❓Cosa fare se si riceve questa mail ❓👉 Scoprilo qui: terzomillennio.uil.it/blog/truffa-inps-attenzione-a-questa-mail/Adoc - Associazione Difesa Orientamento Consumatori #inps #truffainps #truffaonline ... See MoreSee Less
View on Facebook

5 days ago

Terzo Millennio
⚠️ Ci sono 28 milioni di persone ai lavori forzati in tutto il mondo. Di queste, 3,3 milioni sono bambini.La Commissione europea ha presentato una proposta di regolamento per combattere questo fenomeno.Come ❓Leggi qui: terzomillennio.uil.it/blog/lavoro-forzato/#lavoroforzato #CommissioneEuropea #CES ... See MoreSee Less
View on Facebook

Outlook Giovani

Le notizie, le tendenze e le riflessioni dei giovani, una vetrina dedicata alle nuove generazioni.
A cura di Giovane Avanti e con il contributo del Consiglio Nazionale dei Giovani

27.09.2022
26.09.2022
Videogame
Progetto
Campagna
Ambassador

Agenda

Notiziario Live
Servizi UIL
Dalle Categorie
Dai Territori
Dai Social

13 hours ago

PierPaolo Bombardieri
❗️ In questi giorni si parla molto del PNRR.Noi però ci chiediamo: ma cosa pretendete da enti locali che per anni hanno avuto le assunzioni bloccate? Ci sono tecnici a scavalco fra un comune e l’altro e lavoratori che non si riescono nemmeno a prendere le ferie.📢 La verità è che la politica pubblica negli ultimi anni è sempre stata distrutta. Non sono mai stati fatti investimenti perché l’obiettivo era di affidare gli incarichi alle grandi multinazionali.E allora diciamo le cose come stanno: qui la responsabilità della politica è chiara e noi non abbiamo intenzione di restare in silenzio! ... See MoreSee Less
View on Facebook
📍Oggi il nostro percorso congressuale continua con il Congresso della UIL FPL.🔵 Alla luce delle nuove elezioni noi non ci permettiamo di dare giudizi: il giudizio del popolo è sovrano.La nostra impressione è, tuttavia, che ad aver vinto è stata l’astensionismo. Più del 40% di astenuti è un dato che deve farci pensare molto, è un riflesso di quella distanza fra i palazzi del potere e la vita reale di tutti i giorni.📢 E per noi, oggi, come ieri, le priorità sono i temi riportati nelle piattaforme unitarie: lavoro, welfare e riforma fiscale.Poi ci sono altri principi per noi imprescindibili, come la lotta al lavoro precario, la dignità del lavoro e il rispetto della vita umana. Non possiamo accettare che ci venga spiegato cos’è il lavoro se manca il rispetto della sicurezza e della vita delle lavoratrici e dei lavoratori.E allora, giudicheremo il nuovo governo dalle decisioni che verranno prese.🎯Ripartiamo dalla sanità locale, dalla prevenzione. Non si può fare affidamento solo sui manager nominati dalla politica. Le responsabilità sono chiare e dobbiamo rivendicare risposte adeguate. Noi dobbiamo rivendicare scelte che diano risposte alle persone che rappresentiamo.Le scelte che governo e regioni fanno giocando a rimpiattino non sono più accettabili per noi. La nostra gente ha bisogno di risposte. Non dobbiamo accontentarci ma puntare in alto per cambiare questo Paese.‼️ Abbiamo la necessità di considerare la sanità e gli enti locali come un presidio di democrazia, come un sistema di diritti a tutela di chi rischia di rimanere indietro.E, invece, anche durante la pandemia abbiamo assistito ai nostri lavoratori impegnati per salvare altre vite morire a loro volta per mancanza di scelte sulla sicurezza sul lavoro.E ancora, com’è possibile parlare di lavoro se il 50% dei nostri lavoratori lavorano a tempo determinato?!Com’è possibile parlare di lavoro se nelle aziende sanitarie abbiamo finte cooperative che sfruttano i lavoratori?!Quale futuro possiamo assicurare ai nostri giovani a queste condizioni?!Quale Paese vogliamo rivendicare?!➡️ Noi dobbiamo con forza continuare a chiedere risposte adeguate.Abbiamo il dovere di ricordare che DIETRO AI NUMERI CI SONO LE PERSONE!Abbiamo l’obiettivo di costruire un futuro diverso, fatto di #piùdirittimenodisuguaglianze. Dobbiamo costruire un sistema nel quale i nostri possano guardare al futuro con più fiducia.Facciamolo insieme, facciamolo con gli strumenti già a nostra disposizione e con quelli nuovi come Terzo Millennio per dare a tutti la possibilità di ascoltarci e di essere aiutato.Diamo la possibilità alla nostra Organizzazione di diventare davvero il primo sindacato. Insieme possiamo farcela! ... See MoreSee Less
View on Facebook
Rispettosi del voto degli italiani, prendiamo atto dell’esito elettorale. Attendiamo di confrontarci con il nuovo Governo sui temi che riguardano i lavoratori, i pensionati e i giovani, sempre attenti al merito delle questioni. Intanto, però invitiamo tutti a una riflessione: il primo partito è quello dell’astensionismo. È la prova della distanza tra politica e Paese reale ed è questo gap che va colmato con il dialogo e scelte coerenti. (PierPaolo Bombardieri, Segretario generale UIL)👉https://bit.ly/BombardieriElezioniPolitiche ... See MoreSee Less
View on Facebook
📢 In questo Paese siamo molto lontani da un livello di legalità accettabile e condivisa.È un problema che non riguarda solo la mafia.Dove non vengono rispettate le norme sulla sicurezza sul lavoro, c’è un problema di legalità.Quando si evadono le tasse, quando si rimane indifferente dinnanzi a chi non paga le tasse, c’è un problema di legalità.‼️ Ecco perché la legalità è una questione culturale ma anche politica.Un tema che per la nostra Organizzazione è prioritario e per il quale non smetteremo mai di lottare. ... See MoreSee Less
View on Facebook
💢Tre ragazzi sono morti nel percorso alternanza scuola-lavoro.Non avevano il tutor accanto, non erano seguiti.E allora, ci rivolgiamo al ministro: quanti morti ancora dobbiamo registrare prima che si apra un tavolo per mettere in sicurezza i ragazzi che iniziano questi percorsi?!Noi non diciamo che l’alternanza scuola-lavoro debba essere superata ma servono degli interventi precisi.Se i ragazzi vanno a lavorare, i percorsi DEVONO ESSERE CONCORDATI con le organizzazioni dei posti di lavoro dove vanno.Sulla sicurezza dobbiamo parlare tutti lo stesso linguaggio e tutelare le vite umane.Non permetteremo che quella che viene chiamata alternanza scuola-lavoro si trasforma in sfruttamento e lavoro nero dei ragazzi mandati dalle scuole! ... See MoreSee Less
View on Facebook

5 days ago

PierPaolo Bombardieri
❗Oggi il nostro percorso congressuale continua con il Congresso della Uil Emilia Romagna.Siamo a Bologna, presso un ex scalo merci ferroviario, oggi spazio di rigenerazione urbana temporanea a disposizione di associazioni e di chi si vuole incontrare e discutere.

📍E da qui vogliamo anzitutto ringraziare tutte le persone che in questi anni hanno dimostrato il loro impegno. Soprattutto chi alza tutti i giorni le saracinesche degli uffici di Ital e dei CAF per aiutarci a dare risposte a chi ha bisogno, a chi rimane indietro. Queste risposte le diamo anche con il nostro impegno sul delicato tema della legalità.

📢 Spesso, purtroppo, abbiamo la sensazione che le lavoratrici e i lavoratori si chiedano: ma ne vale la pena? Vale la pena rispettare le regole e i contratti?. Ecco perché la legalità in questo Paese è una questione culturale. Non si può rimanere indifferenti se c’è chi non paga le tasse, chi evade il fisco, chi non rispetta le norme sul lavoro. Ed è una questione anche politica.

🇪🇺 Dobbiamo avere un respiro europeo continuando a rivendicare un’Europa sociale più attenta alle persone.Lo facciamo anche attraverso le nostre proposte e idee su dove prendere le risorse.Durante la pandemia, per la prima volta, dinnanzi ad un dramma straordinario, l’UE ha deciso di intervenire con il programma SURE per dare risposte sull’aumento delle disuguaglianze. Ora è il momento di riutilizzarlo perché oltre alle cicatrici lasciate dalla pandemia ci sono equilibri geopolitici diversi che stanno cambiando tutto. I problemi che abbiamo già, come il caro energia, e quelli che verranno hanno bisogno di risposte serie.

➡️ C’è una discussione sul tema della extratassa sugli extraprofitti che per primi abbiamo sollevato oltre un anno fa.Crediamo che questa discussione oggi debba essere estesa oltre che in Italia anche in Europa. Chiediamo che si parli di una Minimum Tax perché è giusto che anche le grandi multinazionali partecipino alla ricostruzione del sistema.E poi ci sono le transazioni finanziarie: valgono ben 22 volte il PIL dell’intero pianeta ma non vengono tassate. Com’è possibile? Possiamo dire che il lavoro debba essere tassato meno di chi fa speculazioni?C’è bisogno di condividere una serie di valori e principi per far fronte alle disuguaglianze che aumentano con una redistribuzione delle ricchezze.

💪 Siamo fastidiosi e irriverenti ma dobbiamo continuare ad esserlo.Soprattutto quando su 17 miliardi a lavoratori dipendenti e pensionati vengono destinati solo 2 miliardi e mezzo. Una cifra TROPPO piccola. Un’ELEMOSINA!Poi però vengono dati soldi alle imprese indistintamente. È giusto secondo voi dare risorse a chi licenzia, a chi delocalizza, a chi evade le tasse?
 Noi non ci stiamo.➡️ Noi crediamo sia il momento di discutere di una nuova idea di futuro, di un nuovo modello di sviluppo. È ovvio che noi ripartiremo dal lavoro.Ci chiediamo: è il lavoro che nobilita l’uomo o sono la donna e l’uomo a nobilitare il lavoro quando vengono riconosciuti alcuni principi?Adesso c’è il bisogno di ridiscutere le condizioni di vita, di ridiscutere il rapporto che c’è con il lavoro. Con l’innovazione tecnologica c’è il rischio che si arrivi al tramonto del lavoro come valore. Noi allora non siamo più disposti a ragionare in difesa perché non siamo più disposti ad accettare scelte che mettano in secondo piano il lavoro e le persone.

🎯 Dobbiamo allargare la capacità di ascolto e di rappresentanza di questa organizzazione alle periferie, a quei luoghi e quelle persone che non siamo sempre in grado di raggiungere. È questo l’obiettivo di Terzo Millennio.C’è però bisogno dell’impegno di tutti. Dobbiamo coinvolgere i nostri giovani che hanno voglia di fare, di cambiare ma hanno bisogno di avere gli strumenti a loro disposizione.Significa anche allargare la nostra capacità di inclusione non solo ai cittadini: per questo oggi siamo il sindacato delle persone e dobbiamo continuare a rivendicare per tutti #piùdirittimenodisuguaglianze. Facciamolo insieme e ci riusciremo! ... See MoreSee Less
View on Facebook

5 days ago

PierPaolo Bombardieri
💪 Noi sentiamo il dovere di essere la prima sentinella contro le mafie ed ogni tipo di illegalità.Dobbiamo esprimere solidarietà e sostegno a chi è impegnato in una guerra in trincea contro ogni tipo di mafia.Dietro queste battaglie, dietro l’impegno di Nicola Gratteri che ringraziamo per la sua presenza di oggi alla prima giornata del Congresso Uil Emilia Romagna, o come quella di Federica Angeli che abbiamo incontrato ieri, ci sono veri e propri grandi sacrifici.📢 Siamo convinti e continuiamo a sostenere che in questo Paese siamo molto lontani da un livello di legalità accettabile e condivisa.Lo vediamo con le morti sul lavoro, spesso veri e propri omicidi. È per questo che chiediamo a chi oggi parla di sicurezza sul lavoro, in un momento come questo di campagna elettorale, di fare interventi concreti.Noi abbiamo proposto di attivare una procura speciale su questi temi e continueremo ad insistere.❗️ Ma l’illegalità va oltre.Quando noi tendiamo a giustificare comportamenti di chi evade le tasse, anche queste sono dimostrazioni di quanto sia necessario un richiamo alla legalità.Come sindacato abbiamo il dovere di portare attenzione sul rispetto della legalità e della giustizia. Lo facciamo ogni giorno sul lavoro, lo facciamo cercando di raggiungere tutti i luoghi di aggregazione della società civile per fare fronte comune rispetto a comportamenti non più accettabili.⚠️ Nel corso degli ultimi anni si è smontata sistematicamente la PA. La si è identificata come il male assoluto con l’intenzione di dimostrare che tutto ciò che era pubblico andava smontato.Oggi, dopo la pandemia, possiamo affermare che la mancanza di investimenti nella pubblica amministrazione e la sanità ha provocato una diminuzione dei diritti e delle tutele.E allora bisogna aprire una riflessione più ampia su quali siano le scelte fondamentali per ricostruire questo Paese. Noi continuiamo a rivendicare investimenti nella P.A.📌 La presenza di Nicola oggi ci fa molto piacere per un motivo fondamentale: chi combatte la mafia spesso rischia di rimanere isolato.Non permetteremo mai a nessuno di pensare che Nicola, o chi come lui combatte la mafia, non abbia la nostra organizzazione dietro a sostenerlo. ... See MoreSee Less
View on Facebook
Grazie a te Federica per quello che fai e per la passione che ci trasmetti! ... See MoreSee Less
View on Facebook
View on Facebook

6 days ago

PierPaolo Bombardieri
📍 Il percorso congressuale oggi è proseguito con il Congresso della UIL Scuola, a Roma.Abbiamo ribadito che, oggi, dobbiamo tutti insieme confrontarci con una riflessione più ampia su come sarà il nostro futuro.Lo dobbiamo fare attraverso le nostre proposte. Rimarcando, sempre, la nostra indipendenza dai partiti politici ma non dalla politica. Noi facciamo politica ogni giorno con le nostre rivendicazioni a sostegno dei più deboli.🔵 Questo Paese ha bisogno della mediazione sociale, delle organizzazioni sindacali, dei partiti, delle associazioni antimafia, dei centri di aggregazione. Noi però abbiamo una responsabilità più pesante: se siamo un’organizzazione sindacale che si occupa del futuro delle persone dobbiamo farci ancora più carico delle sofferenze e della rabbia di chi soffre. A noi spetta intervenire per difendere chi viene lasciato indietro dai palazzi del potere.📢 Lo facciamo con le richieste fatte a tre governi nelle piattaforme unitarie. Lo facciamo rivendicando interventi mirati a sostegno di lavoratori dipendenti e pensionati.Ma non abbiamo intenzione di accontentarci di mancette elettorali. Siamo stanchi di vedere solo bonus e elemosina. Chiediamo interventi strutturali!Ci dicono che ci saranno interventi per tutti. Attenzione però: non tutti stanno pagando allo stesso modo il prezzo dell’inflazione e del caro energia. A chi soffre servono risposte reali.Forse è il caso di fare anche dei controlli su chi fa speculazioni aggravando la situazione delle persone in difficoltà. È il caso di ENI. Noi non abbiamo paura a dirlo perché siamo un’Organizzazione libera che ha il coraggio di dire le cose come stanno.‼️ Ci sono poi cose importanti sulle quali il governo è mancato.La scuola è o no il futuro del nostro Paese?�Noi di questo siamo convinti. Lo dimostriamo con le nostre azioni e con i sacrifici che molti di noi fanno ogni giorno.E, allora, se siamo tutti d’accordo sull’importanza della scuola servono investimenti, non dichiarazioni. Servono soldi e bisogna sanare i precari, serve intervenire sulle scuole!Ci rivolgiamo al Ministro, al Governo, alla politica: com’è possibile che il futuro del nostro Paese sia segnato da 200mila contratti a tempo determinato che operano all’interno della scuola? Come possiamo dire che la scuola è il futuro del nostro Paese se abbiamo 70mila ruoli vacanti disponibili per le immissioni.Eppure, chi non ha superato la selezione non è ritenuto buono per il concorso ma va bene per fare il precario e mantenere aperte le scuola. Com’è possibile? Questo è inaccettabile!Sono persone che fanno sacrifici spostandosi, anche con una famiglia, per tenere vivo il futuro del Paese. Noi non ci stiamo!�Bisogna essere coerenti altrimenti a noi viene da pensare che se non si vuole investire nella scuola forse si ha paura, come diceva Calamandrei, “di trasformare i sudditi in cittadini”. 🔘 Parliamo anche di alternanza scuola-lavoro. Noi non diciamo che va superata ma chiediamo interventi precisi.Tre ragazzi sono morti nel percorso alternanza scuola-lavoro. E allora chiediamo un confronto con il ministro per capire come mettere in sicurezza i ragazzi che fanno questi percorsi. I posti di lavoro vanno concordati perché sulla sicurezza dobbiamo tutti parlare lo stesso linguaggio. Le vite umane vanno tutelate. I ragazzi vanno seguiti perché, spesso, quella che si chiama alternanza scuola-lavoro si trasforma in sfruttamento e lavoro nero di ragazzi che vengono mandati dalle scuole. Così non ci stiamo. Dobbiamo ripartire dal rispetto della vita umana. Questo è l’obiettivo della campagna #ZeroMortiSulLavoro.➡️ Chiariamo una cosa. La Costituzione parla chiaro: la scuola è pubblica.E allora spiegateci come è possibile che non si trovano mai soldi per la scuola?!Chiediamoci se valutiamo ancora la scuola pubblica come bene primario da privilegiare negli investimenti e nelle scelte. Ora si sta parlando molto di autonomia differenziata. E allora diciamolo: noi siamo per una scuola che abbia pari dignità dovunque. Non accetteremo mai un’autonomia differenziata che divide i percorsi scolastici di formazione, dei lavoratori e, soprattutto, che da strade diverse ai nostri ragazzi!⚠️ Il nostro impegno contro le mafie ha sempre caratterizzato il lavoro che portiamo avanti. Il tema della legalità è per noi centrale e ringraziamo Federica Angeli per lottare al nostro fianco.Proviamo, insieme, a dare un esempio su come discutere con i nostri ragazzi per combattere le mafie, tutte le mafie. ❌ Diciamo basta anche alla precarietà! È un tema che il sistema scolastico vive in maniera estrema. Siamo per fare un patto sul lavoro che elimini la precarietà sulla linea di quello fatto in Spagna: il tempo determinato deve essere usato solo per picchi di produttività o scelte delle lavoratrici e dei lavoratori.🎓 Bisogna anche superare il numero chiuso. La cultura non può essere assoggetta ad uno sbarramento.Dobbiamo dare ai nostri ragazzi l’opportunità di correre tutti allo stesso modo e con le stesse possibilità.💰 Bisogna insistere con le rivendicazioni sulla riforma fiscale, sul tema delle pensioni per chi svolge lavori gravosi, a sostegno delle donne e dei nostri giovani.�Non vogliamo più sentirci dire che questo non è il momento giusto!�🔋 Dobbiamo gestire meglio anche il percorso di transizione energetica su cui non stiamo facendo scelte concrete. Bisogna lavorare sulla formazione, sulla riqualificazione professionale anche di chi sta in cassa integrazione. Bisogna capire come collegare questa trasformazione all’obiettivo del Paese che vogliamo nel prossimo futuro. Un futuro in cui proietteremo i nostri figli. 🔷 Il diritto di cittadinanza viene sempre meno. Aggiungiamo una riflessione: se manca una sanità valida uguale su tutto il territorio, il diritto di cittadinanza non è esercitato.Se non c’è una scuola in grado di dare risposte ovunque nello stesso modo, non c’è il diritto di cittadinanza.Se non c’è il rispetto della dignità della vita sul lavoro, non c’è il diritto di cittadinanza.Noi dobbiamo essere in grado di allargare la nostra capacità di arrivare a chiunque abbia bisogno di aiuto.Per questo abbiamo scelto di essere il sindacato delle persone.I nostri strumenti rimangono sempre gli stessi: il nostro Statuto e il principio di democrazia. Aggiungiamo, non sottraiamo. È per questo che abbiamo lanciato Terzo Millennio, uno strumento capace di arrivare alle periferie, ai territori dimenticati. Un’agorà virtuale nella quale si può chiedere aiuto e trovare una risposta. È un passo in più che facciamo nel nostro lavoro quotidiano.Siamo un sindacato laico, riformista che ha sempre lavorato, e continuerà a farlo, per dare un futuro certo ai nostri figli. ... See MoreSee Less
View on Facebook
🦾 Ogni nuova tecnologia porta sempre con se notevoli cambiamenti nei luoghi di lavoro.Vantaggi e opportunità certo, ma anche nuovi rischi e potenziali pericoli per la sicurezza di lavoratrici e lavoratori.‼️ È il caso della robotica e dei sistemi di automazione.Tecnologie avanzate che possono generare gravi ripercussioni sul benessere delle persone che ci lavorano.Conoscerle è la chiave per prevenire i rischi.Leggi qui:zeromortisullavoro.it/robotica-e-automazione-quali-rischi-per-la-salute-e-la-sicurezza-dei-lavora... ... See MoreSee Less
View on Facebook
⚠️Ancora una tragedia sul lavoro!
Un operaio di 60 anni perde la vita mentre stava facendo dei lavori di manutenzione ad una caricatrice.L’impianto lo ha schiacciato senza lasciargli scampo.❌ Episodi come questo non devono più accadere.Non c’è dignità nel lavoro se ogni giorno si vive con la paura di non fare più ritorno a casa perché non sono rispettati i principi sulla sicurezza.Bisogna intervenire subito: più controlli, più ispettori e interventi concreti.Basta morti sul lavoro.#ZeroMortiSulLavoro ... See MoreSee Less
View on Facebook
La non autosufficienza è una delle grandi disuguaglianze che dobbiamo affrontare. 👵🏻👴🏻Siamo tra i Paesi più longevi in Europa; eppure siamo tra i pochi a non avere una legge sulla non autosufficienza. ⭕️In Italia le persone over 65 anni sono quasi 14 milioni, il 23,2% della popolazione. ⭕️Le persone non autosufficienti sono oltre il 5% della popolazione: più di 3,1 milioni di persone, di cui 1,5 milioni sono persone con oltre 75 anni che meritano attenzione e rispetto. ❗Per questo c’è bisogno di una Legge che aumenti in modo significativo le risorse e assicuri in ogni parte del Paese prestazioni uniformi e un accesso al sistema dei servizi per la non autosufficienza di tipo universalistico e finanziato a totale carico della fiscalità generale. Chiediamo di essere consultati sul testo depositato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per una rapida approvazione. 📌Se non ora quando? Perché l’approvazione della legge sulla non autosufficienza è un atto di civiltà! (Domenico Proietti, Segretario confederale UIL – Carmelo Barbagallo, Segretario generale Uil Pensionati)👉 bit.ly/AutosufficienzaAttoDiCiviltà ... See MoreSee Less
View on Facebook
❓ Sapevi che in 8 mesi sono state autorizzate più di 400 milioni di ore di cassa integrazione?Un numero che possiamo stimare in circa 314 mila tra lavoratori e lavoratrici interessati dall’ammortizzatore sociale.⚠️ A questo si aggiungono circa 1,2 milioni di richieste tra Naspi e Discoll presentate nei primi 7 mesi dell’anno.📢 Dati che riflettono un mercato del lavoro in grande difficoltà che ha bisogno di risposte urgenti, a partire da un serio contrasto alla precarietà.L’obiettivo deve essere un’occupazione stabile e dignitosa, per tutti. ... See MoreSee Less
View on Facebook
Ogni giorno si contano incidenti e morti sul lavoro, vite che si spengono. Due uomini rimangono gravemente schiacciati, uno a Brescia, l’altro nella provincia di Cesena.Un incendio in un impianto di Siracusa conta due feriti. Una donna rimane con le mani schiacciate da una pressa e subisce l’amputazione di un dito.A Fabriano, infine, un lavoratore rimane folgorato perdere la vita mentre si guadagnava da vivere.5 feriti e un morto in meno di 12 ore. Questi sono numeri da conflitto bellico.Questo non è lavoro, è una lotta per la vita.Non è più accettabile.#Zeromortisullavoro ... See MoreSee Less
View on Facebook
I lavoratori di Poste Italiane svolgono un servizio essenziale per tutto il Paese. Quando lottiamo contro la precarietà e la frammentazione contrattuale, quando anteponiamo la vita e la sicurezza dei lavoratori a tutto il resto, quando rivendichiamo un contratto collettivo di settore, mettiamo al primo posto le persone. Lo facciamo per i lavoratori, ma anche per rendere migliore il nostro futuro e per far sì che nel nostro Paese ci siano sempre #piùdirittimenodisuguaglianze.UILposte Segreteria Nazionale Claudio Solfaroli Camillocci ... See MoreSee Less
View on Facebook
🗣 La morte di Mahsa Amini, la giovane donna di 23 anni di origini curde arrestata perché non indossava correttamente il velo e morta dopo le violenze da parte di una “zelante” squadra della polizia religiosa, ha fatto esplodere la rabbia delle donne iraniane trascinando la protesta popolare nelle piazze. La protesta che il regime teocratico affronta con “convinta durezza” coinvolge tutte le classi sociali a partire dai lavoratori che stanno scendendo in piazza, accanto alle donne, per rivendicarne la libertà. Il regime, infatti, utilizza il velo per marginalizzare le donne ed escluderle da ogni ruolo politico, culturale, sociale. Le donne iraniane non si sono arrese ed hanno riempito le strade e le piazze trascinando giovani e uomini al loro fianco, trasformando la protesta per le violenze subite in una denuncia del regime contro la repressione delle libertà individuali, contro la corruzione dilagante e per gli aumenti dei prezzi e dell’inflazione che hanno ridotto in povertà milioni di famiglie.Il popolo iraniano non sta chiedendo solo pane o lavoro, ma libertà. ❗Morti, feriti ed arresti non si contano. A una settimana dalla morte di Masha, un’altra ragazza simbolo della protesta contro l’obbligo del velo, Hadis Najafi, di 20 anni, è stata uccisa da sei proiettili durante una manifestazione a Teheran. In Iran diritti e libertà sono negati, i sindacati indipendenti sono repressi sul nascere ed i sindacalisti arrestati e torturati. Nonostante questi fatti, nel Kurdistan iraniano, è stato indetto con coraggio lo sciopero generale.CGIL, CISL e Uil esprimono sostegno e solidarietà alle donne e al popolo iraniano e ribadiscono il proprio impegno e la propria azione in Italia, in Europa e nel mondo per l’affermazione della democrazia, dei diritti civili, sociali, economici e culturali universali fondamentali per la convivenza, il benessere, la sicurezza e la pace.(Pierpaolo Bombardieri, Maurizio Landini, Luigi Sbarra, Segretari generali Uil, CGIL, CISL)👉 bit.ly/protesteIran ... See MoreSee Less
View on Facebook
📚La cultura e l’istruzione sono il futuro di questo paese, eppure continuiamo a impedire ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze di avere libero accesso agli studi universitari. 📣Dobbiamo superare il numero chiuso! La cultura non può essere soggetta a ostacoli e sbarramenti!❗Eliminare il numero chiuso è il primo passo per aiutare davvero i nostri giovani a cui troppo spesso pretendiamo di insegnare la vita. Noi abbiamo fatto una scelta diversa: è quella di stare al loro fianco e rappresentare le loro paure e i loro bisogni. Abbiamo fatto la scelta di ascoltare le loro esigenze e batterci per il loro diritto a una cultura accessibile! ... See MoreSee Less
View on Facebook
❗Non si parla più di Mezzogiorno ma questo territorio ha bisogno di risposte! 📌Sentiamo spesso parlare di autonomia differenziata, ma come costruirla se i territori non partono tutti allo stesso livello?📣Finché scuola, sanità e lavoro non saranno garantiti allo stesso modo in tutto il paese, non ci parlate di autonomia differenziata! In Italia dobbiamo eliminare le disuguaglianze, non aggravarle! Non possiamo permettere che sia la geografia a determinare il futuro dei nostri figli e delle nostre figlie! ... See MoreSee Less
View on Facebook
🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿 Oggi conoscere l’inglese è fondamentale nel mondo del lavoro.L’efficacia del Metodo Shenker ti e permette di imparare l’inglese in tempi rapidi. E grazie alla tua tessera UIL hai diritto a sconti dal 10% al 30% su tutti i pacchetti dell’offerta formativa.Approfittane subito!
🔵 Questa è una ragione in più per unirti a noi.www.uil.it/uilconvenzioni ... See MoreSee Less
View on Facebook
Libreria
Sedi
Partecipa