I NUMERI SONO LO STRUMENTO MIGLIORE PER RACCONTARE LA REALTÀ.

2340900
i nostri iscritti
1041

morti sul lavoro
gennaio - dicembre 2023

817000

disoccupati 15-34 anni

80%

Rapporti di lavoro a termine attivati a favore di giovani (max 29 anni).
(Fonte INPS, riferimento 2023)

7000000
lavoratori in attesa del rinnovo del contratto
iscriviti alla newsletter
×
Resta sempre aggiornato
Iscriviti alla Newsletter
Notiziario Live
Social TerzoMillennio
Servizi UIL
Dalle Categorie
Dai Territori
Dai Social
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

🔵 C'è un'indagine in corso e per questo motivo non entriamo nello specifico ma da giugno a settembre 2022 avevamo inoltrato delle segnalazioni sul sito di Suviana. Se la magistratura ce lo chiederà, saremo pronti a depositare la nostra documentazione.

📌 Ad ogni modo, c’è un dato oggettivo che riguarda tutte le grandi stragi che si sono registrate nel nostro Paese: spesso hanno a che fare con subappalti a cascata. La gestione di contratti e sicurezza viene affidata ad aziende non sempre al massimo della preparazione!

👉🏻 In più, abbiamo una legislazione importante in termini di sicurezza, la legge 81/2008, ma che fatichiamo ad applicare. Infatti mancano ben 20 decreti attuativi!

Ne abbiamo parlato su Fanpage.it: https://fanpage.it/politica/…
... Vedi altroVedi meno

🔵 Cè unindagine in corso e per questo motivo non entriamo nello specifico ma da giugno a settembre 2022 avevamo inoltrato delle segnalazioni sul sito di Suviana. Se la magistratura ce lo chiederà, saremo pronti a depositare la nostra documentazione.

📌 Ad ogni modo, c’è un dato oggettivo che riguarda tutte le grandi stragi che si sono registrate nel nostro Paese: spesso hanno a che fare con subappalti a cascata. La  gestione di contratti e sicurezza viene affidata ad aziende non sempre al massimo della preparazione!

👉🏻 In più, abbiamo una legislazione importante in termini di sicurezza, la legge 81/2008, ma che fatichiamo ad applicare. Infatti mancano ben 20 decreti attuativi!

Ne abbiamo parlato su Fanpage.it: https://www.fanpage.it/politica/lavoro-bombardieri-uil-le-chiamano-morti-bianche-ma-sono-omicidi-suviana-cerano-irregolarita/
2 days ago
PierPaolo Bombardieri

🔵 La tragedia di Suviana, dopo Brandizzo e Firenze, prova che abbiamo un problema culturale.

In questo paese, il principio della tutela della vita umana sembra esser disconosciuto.

Ricordiamo che abbiamo una legislazione sulla sicurezza che ci invidiano in tutta Europa, ma della famosa legge 81/2008 mancano ancora ben 20 decreti attuativi!

Noi non vogliamo abolire i subappalti, vogliamo siano rispettate delle regole ben precise: l'azienda appaltante deve essere responsabile dell'applicazione dei contratti e delle norme sulla sicurezza!

Ci dicono che aumentano le assunzioni a tempo indeterminato eppure non cresce il PIL, perché? Perché lavoratrici e lavoratori non guadagnano abbastanza per poter spendere!

Ne abbiamo parlato poco fa ad Omnibus su La7!
... Vedi altroVedi meno

Domani saremo ospiti di Omnibus su LA7 dalle 8.00!
Vi aspettiamo!
... Vedi altroVedi meno

Domani saremo ospiti di Omnibus su LA7 dalle 8.00!
Vi aspettiamo!
2 days ago
PierPaolo Bombardieri

🔵🔵 Quando non c’è rispetto per la vita umana, la politica non dovrebbe parlare di sciacallaggio ma ascoltare!

⚠️ Lo sciopero, lo ricordiamo, è un diritto riconosciuto dalla Costituzione e chi lo esercita, e sta in piazza, paga di tasca propria una giornata di lavoro.

📌 Sui subappalti chiediamo sia applicata al settore privato la stessa normativa del settore pubblico. I contractor devono essere responsabili dell’applicazione dei contratti e delle norme di sicurezza!

👉🏻 Il Governo ha sbloccato le assunzioni degli ispettori solo in parte. Su 700 assunzioni, 500 sono dovute al nostro sciopero contro Draghi! Un ulteriore prova che le nostre rivendicazioni non cambiano in base a chi è al Governo! Lo abbiamo ribadito poco fa negli studi di Tagadà su La7!
... Vedi altroVedi meno

🔵 Continuano le tragedie, c’è una strage sulla quale intervenire per bloccare questa mattanza.

Non c’è un problema ideologico ma se questo Paese voglia realmente rispettare la vita delle lavoratrici e dei lavoratori.

Non si puó subappaltare ad aziende che nascono la
Mattina ed il pomeriggio assumono carichi di lavoro.

‼️ Siamo pronti a consegnare alla magistratura documentazioni e testimonianze.
È normale che lavori chi viola le misure di sicurezza?
Questi non devono lavorare!!!
Alcun ammiccamento politico o mezze scelte!!!

Le scelte che il Governo sta facendo sono inique.
Le aziende che non garantiscono la sicurezza, in seguito ad una morte su lavoro, riescono a operare almeno per altri 4/5 anni, malgrado l’insicurezza e sino quando non termina il percorso giudiziario.

⭕️ Oggi non voglio far polemiche ma chi ci accusa di sciacallaggio vada a parlare con le famiglie che hanno perso un proprio caro a Brandizzo, a Firenze e Suviano.
Lo sciacallaggio è quello della politica, non stia chiusa nei Palazzi e poi ne riparliamo.
... Vedi altroVedi meno

3 days ago
PierPaolo Bombardieri

🔵🔴 OGGI SCIOPERO PER ZERO MORTI SUL LAVORO!

Incroceremo le braccia per 4 ore - 8h in Emilia - e faremo mobilitazioni in tutto il Paese!

La tragedia di Suviana conferma l'emergenza nella sicurezza.

📣 Il Governo deve prendersi la responsabilità di fermare questa incessante guerra civile che uccide tre persone ogni giorno.

Perciò chiediamo:
- più ispettori e ispezioni
- una procura speciale
- la chiusura delle aziende che violano le norme sulla sicurezza
-l'applicazione delle stesse regole di appalto del settore pubblico in tutto il settore privato!
-l'istituzione dell'omicidio sul lavoro!

❌ C'è un filo che lega tutte queste stragi: la logica del profitto ad ogni costo.

ADESSO BASTA!

Ne abbiamo parlato poco fa a Radio anch'io su Rai Radio 1.
... Vedi altroVedi meno

3 days ago
PierPaolo Bombardieri

🔵 Il Governo deve investire di più in sicurezza, aumentando ispettori e ispezioni.
500 assunzioni, delle 700 di cui parla ,derivano dai nostri scioperi contro Draghi, quindi, dispone di sole 226 assunzioni, da oggi fino al 2026, per 2 mln di euro!
Perché per i temi dell'agricoltura sono stati trovati ben 600 mln di euro in 48h!

❌ Nel campo degli appalti privati bisogna applicare la stessa normativa del settore pubblico: il committente deve essere responsabile e rispondere dell’applicazione dei contratti e delle norme sulla sicurezza! La tragedia di ieri ne è l'ulteriore prova: infatti nella centrale ci sono aziende in subappalto.

➡️ La patente a crediti non è la patente a punti che noi abbiamo proposto. Con la patente a crediti se fra un mese un’azienda ha un incidente mortale, perde 20 punti a fine percorso giudiziario.
Noi siamo garantisti ma c’è un’emergenza, una guerra civile con 3 morti ogni giorno!

Ne abbiamo parlato poco fa a SkyTG 24!
... Vedi altroVedi meno

Domani saremo ospiti alle 15.55 di @Tagadà su La7 e dalle 18 di Metropolis!

Non mancate!
... Vedi altroVedi meno

Domani saremo ospiti alle 15.55 di @Tagadà su La7 e dalle 18 di Metropolis!

Non mancate!

🔵 Dopo Brandizzo e Firenze ora la tragedia di Suviana.

È una estenuante guerra civile che conta tre morti ogni giorno.

Le responsabilità sono chiare, nel caso di Suviana evidenti. La nostra categoria aveva denunciato da tempo la mancata manutenzione degli impianti, dovuta al passaggio di competenze dallo Stato alle Regioni, in nome dell'autonomia.
Ma nulla è stato fatto!
UNA VERGOGNA.

Inutile dire che la nostra mobilitazione continua.
Siamo testardi!!! Per noi anche una sola vittima sul lavoro è intollerabile. Lavoratori e lavoratrici la pensano come noi e domani 4 ore di sciopero !

Non ci fermiamo, vogliamo #ZeroMortiSulLavoro!

Lo abbiamo rivendicato sulle pagine de "Il Manifesto" : https://ilmanifesto.it/bombardieri-il-governo-non-…
... Vedi altroVedi meno

🔵 Dopo Brandizzo e Firenze ora la tragedia di Suviana.

È una estenuante guerra civile che conta tre morti ogni giorno.

Le responsabilità sono chiare, nel caso di Suviana evidenti. La nostra categoria aveva denunciato da tempo la mancata manutenzione degli impianti, dovuta al passaggio di competenze dallo Stato alle Regioni, in nome dellautonomia.
Ma nulla è stato fatto!
UNA VERGOGNA. 

Inutile dire che la nostra mobilitazione continua. 
Siamo testardi!!! Per noi anche una sola vittima sul lavoro è intollerabile. Lavoratori e lavoratrici la pensano come noi e domani 4 ore di sciopero !

Non ci fermiamo, vogliamo #ZeroMortiSulLavoro!

Lo abbiamo rivendicato sulle pagine de Il Manifesto : https://ilmanifesto.it/bombardieri-il-governo-non-ha-fatto-niente-queste-aziende-vanno-fermate
4 days ago
PierPaolo Bombardieri

L’incidente sul lago Suviana ha causato 3 morti 4 dispersi e 5 feriti. Una strage civile quella dei morti sul lavoro e solo nel 2023 sono stati 1041.
Chiediamo al governo da tempo di intervenire con misure ben precise, ma non ci ascolta. Domani faremo 4 ore di sciopero.
Molti incidenti non sono incidenti, nel caso della centrale idroelettrica di Suviana, un anno fa avevamo chiesto di intervenire sulla sicurezza e non ci hanno ascoltati ed ora la tragedia.
La UILTEC aveva detto che il sistema di sicurezza andava migliorato, che serviva maggiore manutenzione, ma ha vinto la logica degli appalti a massimo ribasso che non rispettano la vita umana.
La ragione per cui non si interviene sulla sicurezza è per guadagnare soldi ma causando morti. Stato e Regioni si scaricano il problema della sicurezza degli impianti a vicenda non capendo che parliamo di vite umane.
Le aziende che violano le norme devono chiudere. Non possono lavorare. La patente a punti che il governo ha fatto ci dice che la vita umana vale 15 punti. Inaccettabile.
Bisogna istituire una procura speciale sugli incidenti sul lavoro. È inaccettabile che quando c’è un processo per violazione di norme sulla sicurezza e si arriva al secondo grado, siccome non c’è un imputato, va messo dietro e va in prescrizione. Alle famiglie che hanno ricevuto questa tragedia non viene data nessuna risposta. Occorre introdurre il reato di omicidio sul lavoro, come è stato fatto per l’omicidio nautico.
Adesso basta! Lo abbiamo ribadito poco fa su RTL 102.5
... Vedi altroVedi meno

Load more
Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Hai problemi con il tuo computer?
Ti aiuta la UIL con PRESS-IT!

Per tutte le iscritte e gli iscritti sono riservati degli sconti per la soluzione di qualsiasi problema legato a computer, dispositivi mobili, periferiche (come per esempio stampanti e scanner) e internet.
Per saperne di più clicca qui:

💙Con UIL Convenzioni sempre al tuo fianco hai una ragione in più per unirti a noi!
... Vedi altroVedi meno

Hai problemi con il tuo computer? 
Ti aiuta la UIL con PRESS-IT! 

Per tutte le iscritte e gli iscritti sono riservati degli sconti per la soluzione di qualsiasi problema legato a computer, dispositivi mobili, periferiche (come per esempio stampanti e scanner) e internet.
Per saperne di più clicca qui: https://www.uil.it/uilconvenzioni/default.asp

💙Con UIL Convenzioni sempre al tuo fianco hai una ragione in più per unirti a noi!

🔵 Il prossimo 16 aprile, nella Sala Buozzi di Via Lucullo, dalle 11.30 presenteremo il libro "Il Carteggio ritrovato (1957-1978) Aldo Moro - Pietro Nenni" edito da Arcadia Edizioni

Ne discuteremo con ospiti d'eccezione quali:
- Claudio Martelli, Presidente Fondazione Pietro Nenni;
- Fabio Martini, giornalista;
- Renato Moro, storico;
- Pierpaolo Nenni, nipote di Pietro Nenni;
- Mariuccia Salvati, storica;

Modera: Giuseppe D. Vernaleone, Responsabile Dipartimento Comunicazione UIL.

Un'altra occasione di confronto tra Storia, Politica e Attualità. Potrete seguirla in diretta sulla pagina FB di Terzo Millennio!
... Vedi altroVedi meno

🔵 Il prossimo 16 aprile, nella Sala Buozzi di Via Lucullo, dalle 11.30 presenteremo il libro Il Carteggio ritrovato (1957-1978) Aldo Moro - Pietro Nenni edito da Arcadia Edizioni 

Ne discuteremo con ospiti deccezione quali: 
- Claudio Martelli, Presidente Fondazione Pietro Nenni; 
- Fabio Martini, giornalista;
- Renato Moro, storico;
- Pierpaolo Nenni, nipote di Pietro Nenni;
- Mariuccia Salvati, storica;

Modera: Giuseppe D. Vernaleone, Responsabile Dipartimento Comunicazione UIL.
 
Unaltra occasione di confronto tra Storia, Politica e Attualità. Potrete seguirla in diretta sulla pagina FB di Terzo Millennio!

👌 3 anni dal lancio della Campagna Zero Morti sul Lavoro, oggi una battaglia di Tutti, senza colori e bandiere.

Abbiamo fatto sentire la nostra voce in tutto il mondo, tanti opinion leaders ed esponenti della cultura, dell’arte, dello sport, del cinema e dello spettacolo testimonials di una strage che sembra non terminare!

Cosa hanno fatto i Governi e cosa fa l’attuale Esecutivo? Ben poco!
La nostra Battaglia continua.

#ZeroMortiSulLavoro
... Vedi altroVedi meno

🔵🔵🔵 In attesa della mobilitazione del 20 aprile, le nostre mobilitazioni di ieri in tutte le piazza d'Italia!

📲Condividete e seguite la pagina UIL e Terzo Millennio!
... Vedi altroVedi meno

🔵🔵🔵 In attesa della mobilitazione del 20 aprile, le nostre mobilitazioni di ieri in tutte le piazza dItalia!

📲Condividete e seguite la pagina UIL e Terzo Millennio!

‼️ Mobilitarci per i diritti, Zero morti sul Lavoro ed il “Blob” satirico di Rai 3.

La satira politica secondo Wikipedia:
La satira (dal latino satura lanx: il vassoio vuoto riempito di primizie in offerta agli dei) è un genere della letteratura, delle arti e, più in generale, di comunicazione, caratterizzata dall'attenzione critica ai vari aspetti della società, mostrandone le contraddizioni e promuovendo il cambiamento.

PierPaolo Bombardieri
... Vedi altroVedi meno

🎥 “Grazie di quest’assemblea, grazie della presenza, e lo dico anche in modo un po’ provato.
C’è dentro di noi tanta rabbia. Proviamo a raccontare le tante storie di chi ha perso la vita. Abbiamo portato 1040 bare a Piazza del Popolo. Alcune senza croce, perché le vittime sono anche lavoratori migranti, spesso clandestini.

‼️ C’è un dato che lega la strage di Brandizzo, la strage di Firenze alla strage di ieri ed è quello dei subappalti a cascata, senza regole, senza rispetto delle norme sulla sicurezza.
Questa non è una discussione ideologica; non è una discussione che deve separare la politica, ma si tratta del fondamentale principio del rispetto della vita umana, della dignità del lavoro.
La vita vale più di qualsiasi profitto!”

Ascolta tutto il discorso conclusivo del Segretario Generale PierPaolo Bombardieri all’assemblea di oggi dal deposito ATAC di Grottarossa di Roma ➡️
E guarda il servizio della mattinata con l’intervista a Maurizio Lago, Segretario generale Uil trasporti Lazio ⬇️

Uiltrasporti Nazionale UilTrasporti Lazio
... Vedi altroVedi meno

3 days ago
UIL - Unione Italiana del Lavoro

🔵 Una sola domanda facciamo al governo: avete intenzione di rispettare la vita umana?

Dal deposito ATAC di Grottarossa a Roma e in tante piazze italiane per dire basta omicidi sul lavoro.

📍 Proprio in questo deposito un operaio è morto 15 anni fa. La strage di Suviano conferma che niente è cambiato. 1041 morti sul lavoro nel 2023 non sono stati sufficienti e forse neanche l’incremento del 19% di incidenti nei primi due mesi del 2024.

È significativo essere qui anche per i problemi del settore dei trasporti che oltre alla sicurezza vede stipendi da fame. CCNL non rinnovati e nessuno vuole fare più questo lavoro.

‼️ Le ragioni delle 4 ore di sciopero di oggi sono:
Zero Morti sul lavoro, un fisco equo e giusto e un nuovo modello sociale e di impresa.

Non ci fermiamo!
... Vedi altroVedi meno

🔵 Una sola domanda facciamo al governo: avete intenzione di rispettare la vita umana?

Dal deposito ATAC di Grottarossa a Roma e in tante piazze italiane per dire basta omicidi sul lavoro. 

📍 Proprio in questo deposito un operaio è morto 15 anni fa. La strage di Suviano conferma che niente è cambiato. 1041 morti sul lavoro nel 2023 non sono stati sufficienti e forse neanche l’incremento del 19% di incidenti nei primi due mesi del 2024.

È significativo essere qui anche per i problemi del settore dei trasporti che oltre alla sicurezza vede stipendi da fame. CCNL non rinnovati e nessuno vuole fare più questo lavoro. 

‼️ Le ragioni delle 4 ore di sciopero di oggi sono:
Zero Morti sul lavoro, un fisco equo e giusto e un nuovo modello sociale e di impresa.

Non ci fermiamo!

🔵 Si è appena concluso il tavolo con il Ministero del Lavoro sulla patente a crediti, dove sono state illustrate le proposte di integrazione e modifica al testo del Decreto, in fase di conversione in Legge.

Come Uil, insieme alla Feneal, abbiamo apprezzato alcuni importanti passi avanti fortemente rivendicati: il riconoscimento dell’eguale trattamento economico e normativo come nei contratti stipulati dalle sole Organizzazioni Sindacali comparativamente più rappresentative e l’aver ridotto le soglie per le sanzioni sulla mancata applicazione della congruità negli appalti pubblici e privati a 70.000€. Tuttavia, riteniamo che permangono molte criticità e mancanze.

In primis, riteniamo che l’estensione della patente a tutti i settori e le tipologie di impresa sia assolutamente prioritaria, oggi ancora di più se pensiamo alla tragedia accaduta ieri al Lago di Suviana.
3 lavoratori morti, 4 dispersi, 5 gravemente feriti, che non operavano certo nei cantieri temporanei o mobili e per i quali auspichiamo venga presto fatta giustizia.

❌ Tra le cose che ancora non vanno, oltre alla mancanza di un sistema di qualificazione per le imprese continuiamo a dire che la SOA non può essere alternativa alla patente a crediti, ma essere solo parte della premialità nel punteggio della patente.

Crediamo che la vita di una persona non può valere solo 20 punti e che la vita di più persone, come quelle strappate alle famiglie nella tragedia di Firenze non possano valere complessivamente solo 20 punti.

Vogliamo la reintroduzione del cartellino identificativo per chi entra nei siti produttivi per poter verificare la regolarità del rapporto di lavoro.

Chiediamo l’estensione completa del codice degli appalti pubblici al settore privato, la definizione dei decreti attuativi ancora mancanti dal Decreto 81/2008.

Chiediamo che non si vada al lavoro senza aver fatto formazione per tutti, ma soprattutto per chi ha contratti precari.

Vogliamo che venga abbattuta la precarietà nel lavoro e lo sfruttamento delle persone più deboli.

➡️ Domani saremo in tante piazze italiane per scioperare, manifestare e chiedere norme serie e condivise e perché il tema della salute e sicurezza sul lavoro sia un tema prioritario non solo di Uil e Cgil, ma di tutta la politica e del governo. Siamo pronti a fare proposte.

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL e Vito Panzarella, Segretario generale Feneal Uil)
... Vedi altroVedi meno

🔵 Si è appena concluso il tavolo con il Ministero del Lavoro sulla patente a crediti, dove sono state illustrate le proposte di integrazione e modifica al testo del Decreto, in fase di conversione in Legge. 

Come Uil, insieme alla Feneal, abbiamo apprezzato alcuni importanti passi avanti fortemente rivendicati: il riconoscimento dell’eguale trattamento economico e normativo come nei contratti stipulati dalle sole Organizzazioni Sindacali comparativamente più rappresentative e l’aver ridotto le soglie per le sanzioni sulla mancata applicazione della congruità negli appalti pubblici e privati a 70.000€. Tuttavia, riteniamo che permangono molte criticità e mancanze.

In primis, riteniamo che l’estensione della patente a tutti i settori e le tipologie di impresa sia assolutamente prioritaria, oggi ancora di più se pensiamo alla tragedia accaduta ieri al Lago di Suviana.
3 lavoratori morti, 4 dispersi, 5 gravemente feriti, che non operavano certo nei cantieri temporanei o mobili e per i quali auspichiamo venga presto fatta giustizia. 

❌ Tra le cose che ancora non vanno, oltre alla mancanza di un sistema di qualificazione per le imprese continuiamo a dire che la SOA non può essere alternativa alla patente a crediti, ma essere solo parte della premialità nel punteggio della patente. 

Crediamo che la vita di una persona non può valere solo 20 punti e che la vita di più persone, come quelle strappate alle famiglie nella tragedia di Firenze non possano valere complessivamente solo 20 punti.

Vogliamo la reintroduzione del cartellino identificativo per chi entra nei siti produttivi per poter verificare la regolarità del rapporto di lavoro.

Chiediamo l’estensione completa del codice degli appalti pubblici al settore privato, la definizione dei decreti attuativi ancora mancanti dal Decreto 81/2008.

Chiediamo che non si vada al lavoro senza aver fatto formazione per tutti, ma soprattutto per chi ha contratti precari.

Vogliamo che venga abbattuta la precarietà nel lavoro e lo sfruttamento delle persone più deboli.

➡️ Domani saremo in tante piazze italiane per scioperare, manifestare e chiedere norme serie e condivise e perché il tema della salute e sicurezza sul lavoro sia un tema prioritario non solo di Uil e Cgil, ma di tutta la politica e del governo. Siamo pronti a fare proposte.

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL e Vito Panzarella, Segretario generale Feneal Uil)

🔵 Oggi è stata eletta Segretaria generale della Uila Nazionale Enrica Mammucari alla quale facciamo tanti auguri di buon lavoro!

Grazie a Stefano Mantegazza per i tanti anni di impegno e per i risultati importanti raggiunti.
Ora tocca ad “un gruppo dirigente giovane e capace per continuare a far crescere questa organizzazione”.

Un pomeriggio emozionante che ha visto riunita tutta la UIL per continuare insieme le nostre battaglie.

📹 Guarda il servizio della giornata ⬇️
... Vedi altroVedi meno

Una nuova tragedia sul lavoro al lago di Suviano. Un'esplosione in una centrale idroelettrica ha causato al momento 4 morti, 5 feriti e 3 dispersi.

Non ci stanchiamo di dirlo, servono interventi urgenti a cominciare dalla patente a punti, che non piò essere solo per i cantieri mobili.

Il Governo ascolti le richieste della Uil, che ogni giorno incontra lavoratrici e lavoratori nei luoghi di lavoro e chiede da tempo l’apertura di un tavolo di confronto vero, che fino ad oggi non c’è stata.

Non basta la vicinanza ai famigliari, servono azioni chiare.

Non si possono chiamare bianche queste morti: va introdotto il reato di omicidio sul lavoro.

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL)
... Vedi altroVedi meno

Una nuova tragedia sul lavoro al lago di Suviano. Unesplosione in una centrale idroelettrica ha causato al momento 4 morti, 5 feriti e 3 dispersi.

Non ci stanchiamo di dirlo, servono interventi urgenti a cominciare dalla patente a punti, che non piò essere solo per i cantieri mobili. 

Il Governo ascolti le richieste della Uil, che ogni giorno incontra lavoratrici e lavoratori nei luoghi di lavoro e chiede da tempo l’apertura di un tavolo di confronto vero, che fino ad oggi non c’è stata. 

Non basta la vicinanza ai famigliari, servono azioni chiare. 

Non si possono chiamare bianche queste morti: va introdotto il reato di omicidio sul lavoro.

(Ivana Veronese, Segretaria Confederale UIL)
Load more
Libreria
Sedi
Partecipa
Partner