La ricerca di UIL CAMP

3' di lettura
Mi piace!
0%
Sono perplesso
0%
È triste
0%
Mi fa arrabbiare
0%
È fantastico!!!
100%

22.07.2022

“L’impatto della pandemia e politiche per l’inclusione e la protezione sociale dei giovani”

La Uil investe con convinzione sulle nuove generazioni e il progetto UIL CAMP è uno degli esempi più significativi della nostra volontà di ascoltare i giovani per comprendere quali siano le loro paure, le aspettative, le esigenze in relazione al mondo di oggi, soprattutto dopo due anni di pandemia.

Sappiamo che l’unico modo per capire i giovani è ascoltarli, offrendo spazi di confronto. Perché non sono solo loro a dover imparare da noi, ma anche noi da loro se vogliamo cogliere la direzione in cui stiamo andando.

Come si è svolto il progetto UIL CAMP?

L’attività di ricerca di UIL CAMP si è svolta con la realizzazione di cinque focus group a carattere regionale (o multiregionale) organizzati tra maggio e giugno 2022 dalle articolazioni territoriali della UIL della Sicilia, della Campania, delle Marche, dell’Emilia-Romagna e della Lombardia.

Ciascun focus group ha visto la partecipazione di un numero variabile di stakeholder (compreso tra 8 e 12) selezionati all’interno delle Istituzioni Locali (Regione e Comuni), delle Organizzazioni Sindacali, delle Organizzazioni datoriali – sia della grande sia della piccola e media impresa -, e di altre realtà a diverso titolo coinvolte nel dibattito e/o nella costruzione di strumenti atti a favorire la partecipazione dei giovani al mercato del lavoro ed a migliorarne la qualità e le condizioni (INAPP, Enti di formazione, Agenzie di intermediazione lavorativa, ecc.).

I focus group sono stati condotti con l’ausilio di una traccia di discussione aperta elaborata dall’Eures. Corredata poi da allegati con modalità di risposta semi-strutturate, necessari a raccogliere valutazioni individuali e indicazioni puntuali sulle diverse questioni affrontate.

Gli obiettivi dei focus group sono stati articolati in 6 punti:

  • Impatto della pandemia sulla situazione economico-occupazionale dei giovani;
  • Valutazione delle politiche nazionali (e regionali) per l’inclusione e la protezione sociale dei giovani prima e durante la pandemia;
  • Ruolo e contributo del sindacato per l’inclusione e la protezione sociale dei giovani prima e durante la pandemia;
  • Ruolo e contributo del sindacato, delle associazioni di categoria e degli altri attori sociali (enti, amministrazioni, ecc.) alla stesura del PNRR;
  • Le prospettive: trasformazioni del mercato del lavoro e politiche per l’inclusione e la protezione sociale dei giovani;
  • Strumenti e modelli di comunicazione per le organizzazioni sindacali.

Un tema che ha messo d’accordo tutti i focus group è quello della pandemia. Si tratta di un riferimento imprescindibile per poter interpretare le dinamiche ed i mutamenti della condizione economica e occupazionale dei giovani negli ultimi anni.

Si tiene conto, inoltre, dei fenomeni che determinano l’emergenza demografica che vive il nostro Paese. Tra questi: denatalità, fuga di cervelli, invecchiamento, spopolamento e scarsa attenzione nelle politiche.

Si pone poi l’attenzione anche su come influiscano, nel contesto generale, i programmi di inclusione rivolti ai giovani, come Garanzia Giovani e il programma GOL.

In termini generali tutti gli intervistati hanno mostrato un forte interesse e un atteggiamento proattivo nel corso del confronto e della discussione relativa ai diversi punti. Evidenziando così anche la volontà di conoscere e confrontarsi con i punti di vista degli altri partecipanti.

UIL CAMP ricerca leggi cosa è emerso.

 

Report CAMPANIA UIL CAMP

Report LOMBARDIA UIL CAMP

Report MARCHE UIL CAMP

Report EMILIA ROMAGNA UIL CAMP

Report SICILIA UIL CAMP

 

Articoli Correlati