Cgil, Cisl, Uil: Firmato Protocollo con ANAC per prevenire e contrastare l’illegalità negli appalti

2' di lettura

16.06.2022

16, rappresentate dai Segretari Confederali Giuseppe Massafra, Andrea Cuccello, Tiziana Bocchi.

L’importanza del Protocollo è ancora maggiore alla luce delle ingentissime risorse messe a disposizione dal PNRR nell’ambito degli appalti pubblici di lavori, servizi e concessioni, oltre al monitoraggio dell’attuazione del Codice dei Contratti pubblici in corso di definizione.

Il Protocollo, nello sviluppare un rapporto collaborativo tra le parti, istituisce un “Osservatorio” permanente sugli appalti, che si riunirà periodicamente, grazie anche al potenziamento della Banca Dati Nazionali dei Contratti Pubblici e della Piattaforma Unica della Trasparenza.

L’obiettivo è quello di rafforzare, con la qualità degli appalti, la qualità del lavoro, attraverso la corretta applicazione dei Ccnl, ponendo l’attenzione sulla salute e sicurezza e sulla tutela dei diritti dei lavoratori, oltre a garantire una gestione trasparente delle risorse pubbliche.

In particolare, il Protocollo prevede un’attenzione specifica agli aspetti inerenti:

* la parità di trattamento economico e normativo e l’applicazione del medesimo contratto in caso di ricorso al subappalto, sintetizzabile nella formula “stesso lavoro, stesso contratto”;
* il rispetto del Durc contributivo e di congruità della manodopera;
* la corretta applicazione dei Ccnl e il contrasto al dumping contrattuale e al lavoro nero;
* il coinvolgimento delle parti sindacali nella predisposizione di linee guida, bandi tipo e contratti tipo, oltre ad un monitoraggio sulla gestione delle clausole sociali.

Il Protocollo stipulato, inoltre, consolida un rapporto tra Autorità Anticorruzione e Organizzazioni sindacali, rispetto alle azioni di prevenzione e di contrasto alla criminalità, mettendo a valore lo strumento dell’Osservatorio, che si propone di rendere strutturale un confronto in grado di impegnare i firmatari nelle fasi di attuazione del Codice dei Contratti Pubblici e nel monitoraggio dei settori.

Le Parti hanno infine concordato di prevedere, nei prossimi mesi, un approfondimento sul nuovo Codice dei Contratti in relazione all’iter d’approvazione dei decreti attuativi dello stesso.

 

Roma, 16 giugno 2022

Articoli Correlati