Con il “Decreto Aiuti”, dal Governo un primo importante passo, ma non si fermi qui. Adesso si estenda l’extratassa anche alle aziende non energetiche e si detassino gli aumenti contrattuali

Bombardieri appunto su extratassa

In momenti di difficoltà è giusto che chi ha accumulato di più sia solidale con chi è in maggiore sofferenza. Una massima che a noi sembra logica, elementare. Si tratta di redistribuire, con equità e giustizia sociale, senza approcci vessatori. Nulla di innovativo, il padre di questa regola è Keynes, noto economista britannico del ventesimo secolo.

Oltre un anno fa abbiamo mutuato questa sua idea, chiedendo una tassazione solidale del profitto in eccesso da parte di quelle grandi aziende che si sono arricchite a dismisura nella pandemia. E d’altronde, se non si vuole ancora aggredire la piaga dell’evasione fiscale, che conta oltre 110 mld all’anno, da qualche parte si devono pur recuperare le risorse. E non è la patrimoniale la risposta. Non lo è perché è una tassa ulteriore che assale le singole persone che già le tasse le pagano.

Avevamo chiesto un extratassa al 30% sugli extraprofitti a partire dalle aziende che in questa fase stavano producendo utili in eccesso o “speculazioni”, per dirla col Ministro Cingolani.

Pertanto, la mossa del Governo Draghi di introdurre l’extratassa ed innalzarla al 25% è una misura che ci lascia discretamente soddisfatti. Ci ha convinto, inoltre, l’introduzione del bonus economico perché potrà raggiungere con rapidità le tasche di lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati.

È ovvio che però deve essere un punto di partenza e non di arrivo. Il prossimo passo dovrà essere l’estensione dell’extratassa sui profitti in eccesso anche alle aziende degli altri settori che hanno guadagnato considerevolmente sulla pandemia prima e sulla guerra ora.

Così come si dovrà introdurre la detassazione degli aumenti contrattuali per potenziare in modo significativo le buste paga.

In questo delicato momento economico e sociale, condizionato una galoppante inflazione, si deve partire da questi necessari interventi affinché le persone possano avere risposte immediate.

 

Pierpaolo Bombardieri

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su tumblr
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su print