Covid-19, cosa cambia dal primo maggio

Covid-19

Covid-19, dal primo maggio e dal 15 giugno (le due date indicate come apripista delle novità) torneremo nuovamente ad “aprirci” al mondo circostante, dopo due lunghissimi anni.

La mascherina, diventata nel frattempo un accessorio quotidiano, non sarà più obbligatoria al chiuso – anche se raccomandata – dal primo maggio, ma resterà necessaria fino al 15 giugno nei luoghi più critici come cinema e teatri.

Il 1° maggio è la data spartiacque tra i comportamenti di prevenzione che abbiamo tutti adottato finora a una sostanziale riapertura.
Alcune misure resteranno obbligatorie fino al 15 giugno, altre, invece, saranno operative già dalla prossima settimana.
Vediamo nel dettaglio le nuove regole contenute nelle ordinanze del Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Lavoro

L’obbligo di portare le mascherine al chiuso decade anche sui luoghi di lavoro. Tuttavia, i protocolli per il contrasto ed il contenimento della diffusione del Virus Sars-CoV-2/COVID-19 restano validi.

Cinema, sport, concerti

Resta obbligatoria la mascherina fino al 15 giugno 2022 per gli spettacoli o gli eventi di aggregazione che si svolgono nei luoghi chiusi. La misura riguarda teatri, cinema, locali di intrattenimento e musica dal vivo, eventi sportivi in luoghi chiusi (es. palazzetti dello sport). Non sarà più obbligatoria l’esibizione del green pass, neanche per palestre e piscine. Non saranno invece più obbligatorie le mascherine in discoteca.

Mezzi di trasporto

Anche per i mezzi pubblici di trasporto, fino al 15 giugno bisognerà indossare la mascherina. Non verrà più chiesto il green pass per salire sui mezzi.

Strutture sanitarie

Tutti i dispositivi di protezione saranno obbligatori fino al 15 giugno per utenti, visitatori e lavoratori delle strutture sanitarie, socio- sanitarie e socio- assistenziali, “incluse le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistite (Rsa), gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti, e comunque le strutture residenziali”. Sarà necessario il Green Pass rafforzato fino al 31 dicembre.

Scuole e bambini

I bambini di età inferiore a sei anni non hanno l’obbligo di usare le mascherine. Resta, invece, l’obbligo per tutte le scuole fino al termine dell’anno in corso.

Attività turistiche e ricreative

Accesso libero per bar, ristoranti anche al chiuso, Hotel, B&b. Niente più green pass e mascherine.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su tumblr
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su print