La tutela dell’ambiente e della biodiversità entrano nella Costituzione

Prof. Vincenzo Pepe

La tutela dell’ambiente e della biodiversità entrano nella Costituzione.

Il disegno di legge approvato dalla Camera modifica agli articoli 9 e 41.

Nell’articolo 9 si aggiunge che la Repubblica tutela “l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni. La legge dello Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali”.

L’articolo 41 è stato modificato, aggiungendo che l’iniziativa economica “non può svolgersi in modo da creare danno alla salute, all’ambiente”, oltre che alle già sancite “sicurezza, libertà, dignità umana”.

La portata storica di queste modifiche è evidente. Ne abbiamo parlato con il Prof. Vincenzo Pepe,  Presidente nazionale di Fare Ambiente e Professore universitario di Diritto dell’Ambiente presso l’Università degli studi della Campania Luigi Campitelli.

Un approfondimento di grande spessore sui temi dell’ambiente, della sostenibilità, del della transizione ecologica e del lavoro, con un filo conduttore importante: il valore dell’etica e della cultura sociale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su tumblr
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su print