LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RIPARTE DALLE PERSONE.

3-pubblica-amministrazione

La pandemia da un giorno all’altro ha travolto tutto quello a cui eravamo abituati, dalla socialità al lavoro, e ci ha costretti a reagire insieme per contrastarla. Un’esperienza che, oltre a mostrare la resilienza di noi tutti, ha svelato, però, le tante falle di un sistema pubblico che, nonostante tutto, nell’emergenza è stato presidio e spina dorsale del Paese.

 

Abbiamo aperto gli occhi sui bisogni reali delle persone e ci siamo detti: “Nulla sarà più come prima”. All’alba di un grande progetto di rilancio europeo, tra queste esigenze vi è di certo la costruzione di una Pubblica Amministrazione rinsaldata nel suo ruolo, rinnovata nelle sue forze, semplificata e digitalizzata e, soprattutto, sempre più in grado di rispondere prontamente alle persone.

 

Questo processo non può che muoversi che sulle gambe di tutti i suoi lavoratori, gli stessi e tanti eroi che sono stati in trincea in questi mesi. Sappiamo come farlo, lo abbiamo scritto nero su bianco nel Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale: stimolandoli, rendendoli partecipi delle scelte organizzative, formandoli periodicamente, favorendo il loro benessere attraverso la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e il welfare, rinnovando i contratti.

 

Una P.A. ripopolata, più giovane, più motivata e un modello pubblico sempre più solidale, inclusivo, fruibile e vicino alle persone rappresentano asset strategici fondamentali al rilancio dell’economia e della tenuta sociale tutta del Paese. Facciamo la nostra parte!

 

Entra anche tu nella community TERZO MILLENNIO: parliamone insieme!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit
Condividi su tumblr
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su print