GIOVANI VS VECCHI: SCONTRO INTERGENERAZIONALE O SCAMBIO PRODUTTIVO?

3.giovani vs vecchi

L’asticella dell’età pensionabile che sale sempre più su, gli uffici pubblici e le scuole con tanti capelli bianchi, fabbriche e cantieri con un’alta presenza di maestranze over 50 fanno il paio con tanti giovani, preparati, volenterosi ma senza esperienza, in cerca di un lavoro di qualità che, però, spesso, troppo spesso non si trova.

La mancanza di esperienza, nonostante studi accademici di livello o competenze personali (le cosiddette soft skills) che danno una marcia in più, penalizzano i giovani che si trovano imbrigliati nella gabbia del precariato, del lavoro sottopagato e di uno sfruttamento mascherato da training on the job e belle promesse di future opportunità.

Di contro, “gli anziani”, lavorano a tempo indeterminato, da anni, con un salario certo, diritti e tutele. Danno il massimo ancora, sì, ma consultano il calendario: hanno dato tanto, continuano a dar tutto ma il tempo della pensione è una tentazione irresistibile. Tanto più che figli, nipoti, amici sono lì fuori a sbattersi in cerca di un posto fisso dove crescere un po’ di più, realizzando quei desideri di vita che adesso sognano. E basta.

C’è chi vede, in questa bilancia senza equilibrio uno scontro generazionale. Giovani vs vecchi come se l’uno fosse la causa del male dell’altro e viceversa. Le aziende cercano esperienza, ma non vogliono pagarla poi così tanto. Ma cercano anche innovazione e, anche qui, senza troppi costi.

Senza la presunzione di suggerire soluzioni, è affascinante il consiglio che viene dai tormentoni estivi 2021.
Achille Lauro, Fedez e Orietta Berti e i “Mille” problemi che restano.
Rovazzi e Ramazzotti in cerca de “La mia felicità”.
Morandi e Jovanotti con tanta “Allegria”.
Emma e Loredana Bertè, “Che sogno incredibile”
Colapesce, Di Martino e Ornella Vanoni giocano con “Toy BoY”.

La nuova leva della musica italiana con i mostri sacri della musica italiana.
Hit fenomenali, di successo, ricetta semplice: entusiasmo ed esperienza.
Canticchiando sulla spiaggia, forse, possiamo trarre qualche insegnamento.

Entra anche tu nella community TERZO MILLENNIO: parliamone insieme!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn